Comunicare con le immagini · comunicazione · Lampostorie di Evaporata · Life · Lifestyle · Opinione · Report · Selvatica-mente

#GelatoFestival, cronaca di resilienza golosa

Detto e fatto: domenica 13 maggio, io, Ka e Ila, le tre moschettiere de la panza, siamo andate a Milano per sostenere la grande prova del gelato sul palato. Il piano d’attacco era pronto da giorni: ingresso con biglietto comprato on-line per avere in omaggio l’esclusiva borsa griffata #Gelatofestival, giro di perlustrazione per vedere bene… Continue reading #GelatoFestival, cronaca di resilienza golosa

Lifestyle · Opinione · Scrittura · Selvatica-mente

S come

La solitudine cosmica è congenita, incisa nel DNA. E’ quella che ti fa pensare che vorresti non essere mai nato e nessuno può togliertela. La solitudine umana per me non è un problema, mi sfiora soltanto ed è lieve come un velo morbido che avvolge le spalle; ma, talvolta, si bagna di pioggia sporca e… Continue reading S come

Freak · Lifestyle · Selvatica-mente

Ti ricordi la pioggia?

Ti ricordi la pioggia? Ti ricordi l’acqua? Ti ricordi l’aria? E il sole, il cielo, le nuvole sopra quella palla colorata dove stavamo tutti a nutrirci di lei che generosamente si donava. Sì mi ricordo, rispose la notte, ma è meglio se vai a dormire altrimenti perdi anche me.

Lifestyle · Opinione · Selvatica-mente · Stombrini

Ma non hai paura?

Quando dico a qualcuno che mi piace scarpinare da sola tra boschi e colline, mi viene spesso chiesto come “faccio a fidarmi” e a non avere paura. A me pare una domanda strana perché quando sono in mezzo alla natura, magari in luoghi relativamente remoti, mi sento al sicuro. Sono meno tranquilla nelle strade urbane:… Continue reading Ma non hai paura?

animali · ARTE · Comunicare con le immagini · Cronache collinari · Fotografia · Humour · Lifestyle · Selvatica-mente

Natura morta su rami secchi

Questa mattina un gentilissimo giovincello a quattrozampe, che passeggiava con me in mezzo ai boschi, mi ha portato un omaggio scelto con grande affetto. Avendo ricevuto soltanto regali dall’amatissima compagna Mel (che portava a casa alle tre di notte simpatici topi campagnoli vivi che io elegantemente recuperavo e riportavo in campagna), non sapevo come ringraziare… Continue reading Natura morta su rami secchi