Diritti d'autore · Lampostorie di Evaporata · qualche pezzo di me

Parlami di te

Diario di una margherita Ogni giorno è una storia infinita leggila nei miei petali accarezzandoli con le dita poi raccontami i tuoi pensieri parlami di te e della tua vita Io mi sto facendo bella per accogliere la Primavera e non importa se non ci sarò più quando lei arriverà perché una sorella avrà raccolto… Continua a leggere Parlami di te

Lampostorie di Evaporata · Opinione · qualche pezzo di me

Quello gli uomini (e le donne) non dicono

Dal diario di una cara amica Aria di Piano Bar Luci soffuse ammantano il locale Suoni diffusi giocano a Rimpiattino tra gli anni ’60 e il nuovo millennio LEI, in perfetta assonanza con lo stile musicale che libra nell’aria, arriva sempre a notte fonda come nel “Portiere di notte” di Enrico Ruggeri. Bella senza esser… Continua a leggere Quello gli uomini (e le donne) non dicono

Insofferenza · Lampostorie di Evaporata · qualche pezzo di me

Ansiosa mente

Vorrei dire che ormai non me frega più niente di niente, ma non sono certa che sia vero. Tutto quello che succede intorno mi rimbalza nella testa, sbatte contro le pareti del cranio poi esce dal naso e dalle orecchie, non dalla bocca perché mi arresterebbero. Se lo lasciassi scendere nello stomaco, prima di arrivare… Continua a leggere Ansiosa mente

Lampostorie di Evaporata · LETTURE · LIBRI · Scrittura

Bella linda

Gli piaceva farsi chiamare Mirko anche se non era il suo nome. Lui di battesimo faceva Rosilio, come suo nonno, ma detestava entrambi. Puzzava di vecchio bavoso e a lui i vecchi bavosi facevano schifo, proprio come gli faceva schifo suo nonno che a 82 anni ancora non si decideva a schiodare dai coglioni, schiattando… Continua a leggere Bella linda

Lampostorie di Evaporata · LETTURE · LIBRI · Scrittura

27 rose tra i capelli

Quelle 27 rose tra i capelli giravano nella testa come mulinelli di pensieri tortuosi formando torrenti burrascosi nella mente che troppo spesso rimaneva assente per arginare zampilli di sogni come lapilli di lava incandescente che bruciavano la vita crudelmente

Diritti d'autore · Filastrocche · Lampostorie di Evaporata

Mit gallinen* (sogni di gallina)**

Crestina (per gli amici Tina) la gallina ballava il tango dentro una vetrina lungo le strade di Nuova York. Lei era schiava di un malandrino che la teneva dentro un tombino per darla in pasto ai turisti che inserivano dollari tristi nella fessura della teca dove stanziava la povera gallina. Ad ogni soldo scattava una… Continua a leggere Mit gallinen* (sogni di gallina)**