comunicazione · CULTURA ARTE · LETTURE · LIBRI · Opinione · Scrittura

Angeli ribelli

Il 14 luglio è un giorno importante per i francesi. A me non sono molto simpatici, tuttavia per qualcuno di loro nutro grande ammirazione. Oggi voglio rendere il mio piccolo omaggio ad Anatole France, scrittore di cui ho già parlato ampiamente, perciò riporto soltanto la sinossi di uno sei suoi libri che io adoro.  “Il Dio… Continue reading Angeli ribelli

Lampostorie di Evaporata · LETTURE · LIBRI · Scrittura · Uncategorized

Confidenze di un concierge

Sono Anselmo, concierge in un elegante albergo tre stelle a Ravarino Terme. Davanti ai miei occhi passa tanta gente, qualcuno passa una volta e poi non si vede più, qualcuno torna periodicamente, qualcuno si ferma per più settimane. Il colonnello Michele è un uomo colto, simpatico, grande estimatore di belle donne, e ha 92 anni.… Continue reading Confidenze di un concierge

Lampostorie di Evaporata · LETTURE · LIBRI · Lifestyle · Scrittura

Cielo cieco

Le era successo più volte di finire in un vicolo cieco, sbattere il muso contro un muro fecendosi molto male, ma riuscendo a tornare indietro per cambiare strada. Aveva tempo per farlo. In quell’ultimo vicolo cieco era entrata da un paio d’anni, era un vicolo lungo ma vedeva che il muro davanti era granitico e… Continue reading Cielo cieco

LETTURE · Lifestyle · Opinione

La bozza ammuffita (“della mente non si butta via niente”, semicit)

Sarà successo anche a voi, mentre stare per uscire, di essere folgorati da un’ispirazione forte per scrivere una storia o un post sul blog. In quel momento acchiappate al volo l’idea e buttate giù quattro righe per fissare i pensieri col proposito di tornare successivamente a sviluppare l’argomento o la storia. Arrivate alla fine della… Continue reading La bozza ammuffita (“della mente non si butta via niente”, semicit)

Freak · I sogni di Evaporata · Lampostorie di Evaporata · LETTURE · LIBRI · Scrittura

Ogni cosa è surreale

Stava correndo su per la collina, di colpo diventò buio pesto e non vide più nulla. Non era stata annunciata alcuna eclissi. Sentì una presenza umana e intuì che non voleva spaventarla. Si avvicinò, per nulla intimorita, e vide un ragazzo molto giovane.. Le chiese se aveva paura, rispose un “no” deciso. Lui, un po’… Continue reading Ogni cosa è surreale