Lampostorie di Evaporata · LETTURE · LIBRI · qualche pezzo di me · Scrittura

A mezzanotte

Puoi incontrare il nano del terzo piano anche se la casa di piani ne ha solo due * Puoi trovare l’orco nell’orto anche se l’orto non ce l’hai * Puoi incontrare la fata bendata che non ti vede e soprassiede nel darti quel tocco di luna che porta fortuna * Puoi giocare a carte con… Continua a leggere A mezzanotte

i miei libri · qualche pezzo di me · Scrittura

La scrittura

La scrittura, si sa, sa spellare. Se tu, che hai la penna come protesi, potessi scegliere che pelle indossare quando vesti i panni dello scribacchino, questa pelle di che materiale sarebbe fatta? Ma che domanda del piffero! Se l’inchiostro è nelle vene e ho la penna come protesi, la risposta sorge spontanea (come diceva quel… Continua a leggere La scrittura

qualche pezzo di me

Pensieri come palloncini

Tanti pensieri mi scoppiano in testa come palloncini di chewingum con gusti differenti Poi restano appiccicati al mio cervello mescolandosi tra loro Formano una grande ragnatela colorata che confonde le meningi E io non so come raccontare quella grande quantità di chiaroveggenze che anticipano le sorti del mondo

I sogni di Evaporata · Lampostorie di Evaporata · LETTURE · LIBRI · Scrittura

Ogni cosa è surreale

Questo è un sogno che ho fatto qualche tempo fa, poteva diventare una storia da inserire nei miei libri Stava correndo su per la collina, di colpo diventò buio pesto e non vide più nulla. Non era stata annunciata alcuna eclissi. Sentì una presenza umana e intuì che non voleva spaventarla. Si avvicinò, per nulla… Continua a leggere Ogni cosa è surreale

qualche pezzo di me · Scrittura

Vecchie chiavette

Spulciando nelle chiavette usb trovo file dimenticati che rileggo volentieri. Questa è una lettera scritta ad un amico di vent’anni fa. Salice T. 19 maggio 2001 …Va bene dai, so che sei come il leone con la spina nella zampa che ti fa ancora un male tremendo. Ma se mi dai la zampa ti tolgo… Continua a leggere Vecchie chiavette

BLOG AMICI · Scrittura

Perdersi

Originally posted on Brezza d'essenza:
Ci si perde come fogliestaccate: in un niente.Una distrazione del ventoche fra gli alberi incede,cedendo il suo tempoin vortici: come lancettenell’aria ruotano confusele foglie, senza più radici.Giri continui ad inseguirevuoti colmi di sussurri:freddi lamenti perduti,seppur liberi, segnanol’inizio di invernilunghi e rigidi.Perdersi è sentirsi nudi,provando vergognaper la propriapiena solitudine.

Opinione · qualche pezzo di me · Scrittura

Le favole sono finite

Qualche sera fa la mia amiKa è andata a rovistare nel cassetto delle cose belle e mi ha inviato le immagini di tante lettere che le ho scritto nel corso degli anni. Anche se abitiamo a pochi chilometri di distanza, per tanto tento tempo abbiamo mantenuto l’abitudine di scriverci pensieri o fiabe o storie che… Continua a leggere Le favole sono finite