Ambiente · Opinione

Umanamente fobici

Il pesante primo mese del nuovo decennio ha regalato tanti motivi per non annoiarci e,la maggior parte di noi lo hanno assecondato diligentemente gridando a squarciagola sdegno, paura, critiche, solidarietà, sputtanamenti e tutto ciò di cui si può parlare o sparlare per confermare la nostra esistenza nella società.

L’ultimissima tendenza è la fobia del Coronavirus che induce a demonizzare il popolo cinese, compresi quelli che ormai sono italiani come noi.
Se, fino a ieri, si andava a comprare qualunque cosa dai cinesi perché costa meno, oggi si leggono manifesti in 3D, ben corredati di vivaci improperi, che gli intimano di tornare nel loro paese.

Come quasi sempre, auspicabilmente, succede tra una paio di settimane sarà tutto dimenticato, esattamente come si stanno dimenticando i ben più funesti eventi che stanno devastando la terra: distruzione della natura, organo vitale per l’esistenza umana.

Ma, purtroppo, è così che si funziona noi umani…

19 pensieri riguardo “Umanamente fobici

  1. Ho letto anche i commenti. Mi permetto di dire che io, nel mio piccolo, cerco di fare qualcosa limitando gli sprechi. Certo, ho pochissima voce, ma vedo che ne ha poca anche chi è molto più illustre di me, perchè sostanzialmente nessuno ha voglia di cambiare le sue abitudini, per sbagliate che siano. E questo vale per l’acqua, l’uso dell’automobile, il riscaldamento bla bla bla. In ogni caso la classe media dei politici e di chi dà loro voce è talmente bassa, ma chi li ascolta è ancora un po’ più giù

    Piace a 1 persona

  2. Se davvero deve fare notizia chi ha avuto solo la sfortuna di ammalarsi e per questo finire davanti una telecamera e additato come il male allora siamo proprio noi parte di quel male. Prossimo passo quale sarà? Che quell’altro vada citofonando chiedendo se ci sono malati? Nuovi lagher, forni dove buttar chiunque non sia bianco, ricco e in salute? Che mondo di merda e se posso aggiungere anche un vaffanculo pure a Mentana e a tutti gli ipocriti speculatori che hanno sostituito informare con intortare. Che schifo di mondo…

    Piace a 1 persona

      1. Si anche io ma mi incazzo anche perché certe cose sono così evidenti e lampanti che mi chiedo come faccia la gente a non capire.

        "Mi piace"

      2. Sapessi quante volte mi viene voglia di scrivere bandi a carattere cubitali su tutti i social e scrivere quello che penso, ma poi evito perché so che sono parole che neppure il vento ascolta.

        "Mi piace"

      3. E lo so! Io evito anche le discussioni a voce ormai tanto rimane fiato perso e guarda, mi riservo giusto questo spazio dove ogni tanto mi sfogo perché anche tenere tutto dentro sempre non fa bene. Ma i propositi giovanili di voler cambiare un mondo che non ne vuol sapere di cambiare è un bel pezzo che li ho messi da parte!

        Piace a 2 people

      4. Anch’io sono rassegnata, però ne faccio quasi una malattia di fronte a certi fatti. Sarà perché sono sola e mi preoccupo molto per le sorti del pianeta, sarà perché sono abbastanza vecchia da vedere le cose troppo chiaramente e non aver paura di morire tanto prima o poi tocca a tutti. Mi piacerebbe dare un senso alla mia vita proteggendo chi non ha alcuna protezione.

        "Mi piace"

      5. La morte in quanto tale non spaventa nemmeno me nel senso che non ho paura di dover esser giudicato ne di verdetti.Mi fa paura il dolore ed una inutile sofferenza, questo di, se potessi lo eviterei.Per il resto che dire, penso che il pianeta è molto più forte di noi e lui se la caverà come altre volte anche nel peggiore scenario…la vedo un po’ come quei cani pelosissimi tutti fradici che si scrollano tutto di dosso e proseguono.Per l’umanità questa umanità invece sinceramente non farei proprio nulla e se continuerà ad autodistruggersi allora significa che è ciò che merita.Un senso alla mia vita lo darei anche io se solo ce l’avessi una vita!🙄

        Piace a 1 persona

  3. Già, come se avessero colpa della diffusione del virus quei poveretti che sono qui da anni…del resto, dopo duemila anni davano e danno ancora la colpa agli Ebrei per l’uccisione di quel Cristo che fu messo in croce dai Romani.
    Ci sono sempre gli ignoranti che devono incolpare qualcuno per qualcosa che non capiscono o non vogliono capire e una buona parte di questa ignoranza è diffusa, oggi soprattutto, dai media e da giornalisti che non vogliono approfondire gli argomenti, o non sono in grado di farlo.

    Piace a 2 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.