Opinione · qualche pezzo di me

Stimolo frustrazione stimolo

È un sistema utilizzato dai manipolatori di cervelli.
Si tratta di dare e togliere qualcosa in modo alternato, lo si usa anche inconsapevolmente.

Per esempio, nelle relazioni sentimentali.
Quando qualcuno ci ama e noi siamo interessati a quell’amore, ma non abbastanza da volerci impegnare e ci fa comodo, o ci lusinga avere uno schiavo appresso, un giorno gli diamo l’illusione di ricambiare i sentimenti, mentre nel successivo ci neghiamo; offriamo speranze in modo saltellante creando incertezza.

Questo comportamento toglie alla vittima le proprie sicurezze, la confonde, ne destabilizza la mente rendendola fragile, così per noi diventa più facile prenderne il controllo e piegarla alla nostra volontà.
Ho notato questo comportamento soprattutto in certi uomini che tendono ad accompagnarsi con più donne senza sceglierne una in particolare.

Ultimamente mi sembra di intendere un simile comportamento nei proclami di chi ci governa: elargiscono centinaia di promesse accendendo la speranza di poter salvare il nostro lavoro, la nostra economia personale, la nostra possibilità di ricominciare ma, attaccati ad ogni proposta, ci sono così tanti sbarramenti da renderne pressoché impossibile l’attuazione.
In questo modo il popolo è continuamente disorientato, sconcertato, perde qualunque riferimento e si accascia, mentre i politici continuano litigare tra loro mettendosi reciprocamente i bastoni tra le ruote.

Non si fa così, non si fa!

26 pensieri riguardo “Stimolo frustrazione stimolo

    1. Lo sto guardando un po’ ogni sera.
      Sì, è spettacolare. Ci hanno messo dentro un po’ di tutto, pescando in tutta la narrativa fantasy eroica del passato.
      Non hanno inventato niente di nuovo, però è piacevole.

      "Mi piace"

  1. Accendo la TV, cambio canale quando c’è un TG, esco dalla stanza non appena si mostra la faccia di Mario Giordano, ricambio canale, spengo la TV. La riaccendo…ricambio canale quando mi capita la De Filippi, esco dalla stanza se c’è un dibattito, la spengo se spunta la faccia di un politico. La riaccendo…che dici? Chissà se la RAI e le altre emittenti se ne accorgono e se decidono di fare programmazioni meno demenziali…

    Piace a 1 persona

      1. Io guardo tutto ciò che riesco a trovare e che non tratti politica, notizie, dibattiti e prediche.
        Sono tornata ai cartoni animati e alla Tata.
        Se incontro il Covid gli offro un grappino a 80 gradi.

        Piace a 1 persona

  2. No, così non si fa. Ma spesso funziona. Del resto, in giro c’è talmente tanta gente che se ne frega anche solo delle considerazioni di buon senso che forse (ma in minima parte) anche chi sta al governo non sa più che decisioni prendere per uscire da questo impiccio.

    Piace a 2 people

      1. Non so, secondo me è più che non si possono fidare del buonsenso dei cittadini, ci provano ma poi si rendono conto di aver a che fare con dei mentecatti. A parte che la scienza ancora sembra brancolare nel buio rispetto a questo virus e anche lì la gente non è disposta ad accettarlo.

        Piace a 1 persona

      2. C’è troppa confusione dappertutto, certo gli italiani sono indisciplinati.
        Ma ci sono troppi pasticci in quello che predispone il governo, prendi ad esempio la storia dei prestiti che le aziende avrebbero dovuto chiedere alle banche le quali rifiutano di concederli. In questo caso il governo h agiocato sporco perché era prevedibile che le banche avrebbero negato il credito.
        E la storia del bonus vacanze? Una cosa così assurda potevano risparmiarcela.

        "Mi piace"

      3. Sì quando ho letto del bonus vacanze mi sono messa a ridere (per non piangere). Con l’80% gentilmente donato dagli albergatori… ma chi ci crede? E chi ha i soldi per spostarsi, in ogni caso? Posto, poi, che saremo liberi di circolare ovunque…

        Piace a 1 persona

      4. Ecco, son queste cose che mi fanno venire il nervoso. Attualmente lavoro all’ufficio tecnico del mio paese come leva civica, quindi leggo tutto quello che arriva dalla regione. Sai quanti ostacoli ci sono per richiedere il bonus famiglia? E poi alla fine ti danno una miseria. Tutto fatto per scoraggiare la gente a chiedere gli aiuti. Capisci perché ho citato “stimolo-frustazione-stimolo”? Prima sei indotto a pensare che puoi ottenere un aiuto e quindi accendi la speranza, poi ti trovi davanti difficoltà insormontabili e vai in danno. Alla fine la gente si rassegna e tace.

        "Mi piace"

    1. Io non sono un estimatore di questo governo ne lo ero dei precedenti ne certamente lo sarò del prossimo. Lo dico per non sembrare di parte in quanto la mia parte semplicemente non c’è! Detto ciò io al contrario non credo ne che non sappiano cosa fare ne che abbiano delle incertezze. Invece sono praticamente certo del fatto che semplicemente il governo è assimilabile ad un pattinatore ubriaco che è costretto a farlo su un ghiaccio sempre più sottile e prossimo alla rottura ovvero in parole povere, il governo è figlio di una maggioranza che non è una maggioranza e di una opposizione che conscia di ciò non vede l’ora di mettere le mani sul malloppo. Per evitare ciò vi è una continua mediazione tra le parti della maggioranza dove volano coltellate da tutte le parti. Quindi più che una indecisione cognitiva credo sia una indecisione da paralisi. Diciamo anche che in un mondo normale in una situazione di crisi si smetterebbe di lanciarsi coltelli ma che questo non sia un paese normale ormai credo lo abbiamo capito! 🥴

      Piace a 3 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.