qualche pezzo di me · Scrittura

Ho finito il quaderno n. 21

Prima scrivevo su agende, bloc notes e altri supporti carteacei, invece da qualche anno uso i quaderni con la spirale. Ieri ho finito il numero 21 di cui voglio condividere l’ultima pagina, tanto non contiene segreti.

Traduzione (+ o -):

“Comincio a sentirmi come quei vecchi disperati che vanno a sedersi sulle panchine a far passare il tempo. Anziché sulle panchine mi siedo davanti al pc, ma la disperazione è la stessa.

Io disperata ci sono nata, quindi figurati adesso che sto diventando vecchia!

Sì, sto parlando con te e non so nemmeno chi sei.
Potrai essere una delle mie amiche.
Meno probabile un amico.
Qualcuno che non conosco, o forse nessuno.

Non saprò mai chi sei perché se, e quando, le mie parole segrete saranno lette io non ci sarò più, ma tu saprai chi sono stata se mi leggi, ammesso che qualcuno leggerà i miei diari.

Ma è più probabile che la mia casa sia sbaraccata e tutti i miei quaderni, carichi del mio male di vivere, passino inosservati e vengano gettati nel cassonetto dell’indifferenziata.

I milioni di parole che ho scritto si scioglieranno con la carta nella pioggia ed io le avrò scritte invano (semicit).

Che poi va bene così, questi diari sono soltanto il mio modo per confidarmi con qualcuno che non c’è.

Non esiste materialmente, almeno, ma io so che mi capisce.”

43 risposte a "Ho finito il quaderno n. 21"

  1. Sì, anche io sono troppo spesso solo e disperato davanti al pc, in passato lo sono stato molto gravemente, ti posso suggerire che è propositivo inventarsi che al pc stai facendo un lavoro più che sfogarti ed imparare a farlo sempre meglio, ma proprio farlo sempre meglio… faticando, non divertendosi, nei momenti in cui non riesci neanche a lavorare al pc, magari pregare e vedere se qualcosa cambia, non sei sola, non siamo mai soli, auguri reali per buongiorno, buon lavoro! ❤ … ❤

    Mi piace

  2. Ho iniziato da poco un quaderno lui mi parla Sei felice ? Cosa vuoi per essere felice ? Cosa stai facendo per raggiungere i tuoi obiettivi?
    È riuscito a mettermi a dieta in modo serio e a coordinarmi un po’
    Hai una scrittura bellissima

    Piace a 1 persona

  3. Anch’io scrivo, da sempre, su agende, quaderni, blocchi, anche nel blog, ciò che penso, anche se non tutti i giorni. Sono vecchia ormai, il tempo che mi rimane da vivere non è poi molto, rispetto al mio trascorso. Ho intenzione di bruciare, prima di scendere dal palcoscenico della vita, tutto ciò che riguarda la mia intimità, per non caricare delle mie angosce e delle mie riflessioni più segrete, chi resterà dopo di me: che si ricordino di me ciò che hanno percepito quando ero in vita, ma la mia essenza deve finire con me perché appartiene solo a me stessa.
    Buon ferragosto Nadia.

    Piace a 3 people

      1. Quando ho letto il libro della Tamaro “Va dove ti porta il cuore” mi sono chiesta perché mai la nonna avesse avuto l’insano bisogno di caricare le spalle della nipote di vicende che ormai erano morte e dovevano restare sepolte.

        Piace a 1 persona

  4. Amo da sempre il Diario, ne ho 4 in uso. Perché davvero parli con qualcuno che davvero ti capisce. Che poi esista o meno è veramente irrilevante. Magari non esiste in questo universo ma può darsi che sia in uno dei mondi parallelo al nostro.

    Piace a 2 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.