i miei libri · LETTURE · LIBRI

Marketing & Marchetting

Un antico detto recitava: “Tira più un pelo di f.. ecc. ecc.”

Nonostante io sia un’anziana donna invalida, miope e sorda (ma questo nelle foto non si vede), m’è bastato pubblicare qualche mia immagine maliziosa su un social cretino per ottenere centinaia di visualizzazioni in  meno di un’ora.

Sono perfettamente conscia di non avere alcuna propensione verso le strategie di promozione e vendita, quindi negata per il marketing perciò, pur avendo già pubblicato diversi bei libri (sì scrivo “bei libri” perché sono una buona narratrice), resto sempre nell’oblio.

La deduzione logica è che se mi metto a fare marchetting forse qualche eurino riesco a guadagnarlo.

...

Ma io sono ostinata e continuo a proporvi le mie storie con e senza mutande

20 pensieri riguardo “Marketing & Marchetting

  1. È qualcosa su cui riflettevo anch’io. A parte le esagerazioni, i lettori oggi vogliono vedere e vedere parlare lo scrittore. Ce ne sono che fanno dirette continue. Io rifiuto anche le interviste il più delle volte. E come dici tu le volte, poche, che ho messo una mia foto, anche recente (questa è da sottolineare perché sebbene ben conservata ho 67 anni), ci sono state centinaia di like. Che dire? Sono un po’ frustrata.

    Piace a 1 persona

    1. Io non sono affatto brava a parlare in pubblico, ogni volta che è stato presentato un mio libro sembrava che non sapessi di che cosa stavo parlando.
      Pensa che la commissione bibliotecaria locale, di cui faccio parte, ha richiesto più volte la presentazione dei miei libri, io continuo a ronviare.
      Sono proprio una frana. 😅

      "Mi piace"

      1. Io l’ho vista passare su YouTube, è una roba brutta veramente. Per fortuna è questione di moda, perciò dovrebbe passare quando gli adolescenti di oggi non saranno più teen. 😅

        "Mi piace"

      2. Quello di sicuro. Il web è cosi. Esalta “minchioni”, facendoli diventare temporaneamente famosi e spesso pieni di soldi (le due cose spesso non sono poi un cosi grande vantaggio come si crede, spesso se non li sai poi gestire, cosa non facile, rischi veramente di farti male nel caso non riuscissi) e fornisce la possibilità di conoscere anche delle perle che senza web sarebbe pressochè impossibile.. sinceramente di leggere spatriati e la Durastanti, come letteratura contemporanea: ma anche no. Grazie a WP ho imparato tante cose, conosciuto bei blog e belle persone, come te qualche anno fa e ieri sera Brezza d’essenza (e tanti altri nel mezzo.. che non cito perchè la lista sarebbe lunghissima). Una buona giornata Nadia.

        Piace a 1 persona

  2. Ci sono blog che scrivono solo “buongiorno” ed ottengono centinaia di visualizzazioni, e chi cerca di riempire i post con contenuti significativi, ottenendo solo poche visite, ed alcuni like, e con il sospetto che qualcuno non legga nemmeno.
    C’est la vie.

    Piace a 1 persona

Rispondi a Evaporata Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.