Diritti d'autore · Insofferenza · qualche pezzo di me

Mai gridare aiuto

Perché gridando “aiuto” nessuno ci considera.
Pare sia meglio gridare “al fuoco”.

Però poi ti arrestano per falso procurato allarme
e passi dei guai più grossi di qualunque delinquente.
Perciò torno al mio lavoro sgangherato
e lo faccio rassegnata.

Aiutooooooo!

Spero che arrivi almeno un lupo

Anche un extraterreste va bene, purché mi porti via

22 pensieri riguardo “Mai gridare aiuto

  1. E’ bellissimo quel “coso” bianco… Tato, si chiama? io divido il divano e la scrivania con circa sette chili di gatto, e quando lui lo decide, anche il letto, e vivo felice… E’ vero, la dose di peli è irrinunciabile…

    Piace a 1 persona

  2. Se proprio serve, basta gridare. Senza articolare parole, gridare e basta. Più forte possibile: la nostra natura ci porta per istinto ad accorrere al grido… è una cosa atavica, è lì codificata nei nostri neuroni da quando ancora le parole non esistevano. Ed è comune a tutte le specie: uomini, cani, lupi e probabilmente anche extraterrestri. Non c’entra niente ma ti racconto una storia veloce:
    un giorno di qualche anno fa, una domenica mattina intorno alle 11, la relativa quiete della mia zona venne interrotta da un susseguirsi di grida fortissime. Il primo a muoversi fu il cane, che cominciò a correre dal cancello alla porta, seguito da me allarmato dalle grida. Nel giro di due minuti mi fiondai verso quel richiamo e ci trovammo lì in almeno sei persone (più tre cani).
    Era successo che una vicina, parcheggiando a retromarcia nel suo vialetto era passata sopra il suo cane (anzianotto e poco lesto nel togliersi di mezzo), e il cane era rimasto incastrato sotto la macchina.
    La povera donna non riusciva nemmeno a parlare, gridava forte e basta: fra le persone arrivate nell’ immediato c’erano anche vicini che non capivano una parola di italiano, ed anche per loro è bastato il suono della voce, non servivano parole. In quattro abbiamo alzato la macchina a braccia mentre altri due (di cui uno, per fortuna, medico veterinario) tiravano fuori il cane da sotto, immediatamente circondato dalle attenzioni degli altri cani.
    E’ finito tutto bene, non si sa per quale colpo di fortuna il cane non aveva subìto grossi danni e si rimise in piedi da solo, spaventato ma “intero”.
    Il tutto per dire che in fondo in fondo non siamo una brutta razza: qualcuno che raccoglie un grido c’è sempre.

    Piace a 1 persona

      1. Sono nato con cani in casa e ho ininterrottamente goduto della loro compagnia (ovviamente si avvicendavano, ma non c’è mai stato un momento senza). Quando l’ ultimo mi ha lasciato ho detto “basta”, ma tanto sapevo che non sarebbe durata: meno di tre anni (nei quali comunque un meraviglioso signor Gatto mi ha fornito l’irrinunciabile razione di peli sui vestiti), e abbiamo trovato questo “coso”: anonimo, senza alcun segno distintivo, scappato da non si sa dove. Destinato al canile, abbiamo fatto in modo che manco lo vedesse: portato immediatamente a casa, adesso ai peli ci pensa lui. Per fortuna sono corti. 😉

        Piace a 1 persona

  3. La verità è che non ci crede più nessuno quando si chiama per aiuto e si è creata intorno un alone di indifferenza oltreché di esistenza individuale☹️ forse il lupo e anche l’extraterrestre non conoscono questo epilogo della nostra umanità.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.