qualche pezzo di me

Gente di paesi lontani

Negli ultimi due anni trovo tra, i miei follower, blogger che scrivono dall’India, dall’Australia, dalle Hawaii o altri paesi lontanissimi.
Spesso mettono like ed io penso che siano solo persone che vogliono farsi vedere in giro, ma a cui in realtà non importa proprio niente di ciò che scrivo.
Tuttavia, non so fake, ma blog che esistono realmente, hanno tanti follower e trattano temi interessanti, scritti anche in arabo o in cirillico. Ieri, per esempio, ho trovato nello spam un commento di un ragazzo israeliano che parla dei vangeli aprocrifi.
Io vado a leggere, col traduttore ovviamente, e certi non sono male, però non capisco che ci fanno sul mio blog che non è politico, né tratta temi specifici.

 

29 pensieri riguardo “Gente di paesi lontani

      1. Beh, nemmeno io ci guardo, però se WP mi segnala che s’è attaccato uno che arriva da un altro pianeta vado a vede chi è e che cosa fa, potrei scoprire qualcosa di interessante.

        "Mi piace"

  1. Capita anche a me, e non solo stranieri. Spesso si tratta di qualcuno che ha qualcosa da “vendere”: ovvero il blog può offrire servizi, idee, libri, altro. Inoltre c’è chi ricava qualcosa dalla pubblicità inserita o collegata ai blog. WordPress continua a proporre di “monetizzare” il blog, naturalmente, se uno pubblica tanto e ha molti follower la pubblicità rende anche a WP. Alcuni usano i blog per propagandare le proprie idee e attirare proseliti, altri per ricavarne un utile.

    Piace a 1 persona

    1. A proposito, c’è un blog che pubblica sempre gli stessi articoli, cioè gli stessi testi ma cambiando le immagini. E lo fa molto spesso. io lo vedo ogni volta che apro Reader, oggi ne ha tre in successione.

      "Mi piace"

      1. Dimenticavo, c’è anche un blog che pubblica tutti i giorni, tratta anche vari argomenti che potrebbero essere interessanti, ma dei commenti non gliene fraga nulla, visto che non si degna mai, ma proprio mai di rispondere a uno.

        "Mi piace"

      2. Antipatici non li considero. Credo che a loro il dialogo non interessi, ma che interessi solo l’aver pubblicato e che venga aperto proprio per “monetizzare”, come suggerisce WP. Infatti io ne ho trovati almeno due così e se eliminassero la possibilità di commentare, sarebbe meglio. Però io non li ho tolti dal reader, potrebbero avere un articolo che mi interessa e così lo aprirei comunque.

        Piace a 1 persona

      1. Io ne ho conosciuti due che hanno questa caratteristica e sono riuscita a farmi spiegare perché: il primo aveva un blog che poi ha chiuso per varie controversie che gli sono capitate. Era “cavaliereerrante”, morto l’anno scorso. Con lui ho avuto una corrispondenza privata dalla quale ho compreso anche molto del suo carattere. Romanesco schietto, a volte eccedeva verbalmente nei commenti, più per gusto di polemica che per altro e non sempre veniva compreso, prendendolo troppo sul serio. L’altro non ha mai avuto un blog ma ha continuato a commentare come faceva prima dal blog della moglie. Poi, quando la moglie non c’era più, ormai aveva legami con alcuni di noi, anche in altre piattaforme, e ha continuato i contatti.

        Piace a 1 persona

  2. Molto probabilmente se finiscono nello spam sono commenti fatti da bot (programmi appositi che inviano commenti in automatico senza bisogno dell’intervento umano). Solitamente i commenti spam contengono all’interno del link all’interno di parentesi quadre, quando è così è sicuramente spam.
    Un saluto

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.