Insofferenza · Opinione

I saprofiti

Questa mattina, ascoltando la radio, ho avuto notizia di una prestazione televisiva prodotta ieri da Barbara D’Urso nel suo programma del pomeriggio.
Mi sono quindi informata sui fatti ed ho appreso che l’impavida beniamina di disgraziati seguaci ha partecipato, con l’ausilio dei potenti mezzi di Mediaset e delle Forze dell’Ordine, all’inseguimento e cattura di un povero cristo che osava camminare su una spiaggia deserta.

La mia opinione sulla D’Urso è sempre stata pessima ed è andata peggiorando, ma adesso credo di non avere a disposizione parole abbastanza spregevoli per definirla.

Già che sono in argomento, voglio scrivere anche qualche parola sui servizi degli inviati, che vediamo in tutti i Tg nazionali, nelle zone italiane più colpite dalla pandemia.
Mi domando come sia possibile mandare “giornalisti” a bussare sulle finestre di persone appena tornate a casa dall’ospedale, per chiedere come si sentono, come hanno vissuto l’esperienza, se sono contente e altre cose del genere.
La scorsa settimana, al Tg di Rai1, un inviato, vestito come i medici di terapia intensiva (ossia con camice totale, soprascarpe, casco ecc.) è addirittura entrato in casa di una persona guarita, ma ancora allettata, per mostrarla in tv.
Credo che anche chi, come me, vede solo i tg serali, sia incappato in qualche “servizio” del genere.

Mi astengo dai commenti, scrivo solo un aggettivo: infami!

Mi domando anche per quale motivo le forze dell’ordine, talvolta, si prestino a supportare queste “informazioni” inutili e prive di dignità.
Neppure loro ci fanno una gran figura eh…

25 pensieri riguardo “I saprofiti

  1. Pienamente d’accordo. Questa D’Urso è incommentabile e ancora peggio sono quelli che ancora la guardano. I servizi dei Tg sono incommentabili anche quelli, mi immagino quanti vaffa si prendano prima di trovare il povero cristo che li fa entrare in casa. Avere le notizie è sempre più difficile: siamo bombardati dal vuoto

    Piace a 1 persona

  2. Ciao Nadia, purtroppo questo è il rischio che si correva in Italia. La rincorsa all’untore (il povero runner) e al sopravvissuto. C’è’ qualcosa si fortemente malato in questo, oltre che nel virus. Ad un certo punto, dopo le prime sue settimane dalla quarantena, ho disattivato molti amici su Facebook, i cui contenuti erano proprio questi: ricerca dell’umore e sua messa al bando. La salute per me è il bene primario. La civiltà viene subito dopo. Così come è civile osservare le direttive e’ civile anche non comportarsi da delatori.

    "Mi piace"

  3. Evito di guardare i servizi del TG e compagnia bella, guardo solo quando necessario la conferenza stampa di Conte e le altre notizie le cerco sul web, saltando ovviamente quelle montate ad arte, anche se purtroppo ti arrivano ugualmente, come nel caso del programma da te citato. Il tizio da te citato del servizio al TG, probabilmente ha preso bei soldini, perché altrimenti col cazzo (scusa il termine) che entri in casa mia.

    Piace a 2 people

  4. Questa cosa non la sapevo ma purtroppo non mi sorprende. Mi viene solo da dire che tutta sta gente mi ha veramente rotto il cazzo. Non sopporto più tutto ciò… Non sopporto più tutto questi blog che si ergono a paladini morali sbraitando contro chi esce. Non sopporto più che ogni film guardato abbia ste pubblicità con sto andrà tutto bene… State a casa…e bla bla bla… Non sopporto ma questo non fa oggi questa pseudo informazione… Che poi guardo in film su una rete Fininvest e ti appare quella ridicola pubblicità che ti invita a fidarti solo della informazione seria dei professionisti e pensi a questa idiota che hai nominato, a Giordano, Feltri, Sallusti e compagnia bella e ti viene voglia di essere Nerone…

    Piace a 2 people

  5. Esiste perché la gente si presta, la guarda, ne parla, fa audience. Interi programmi basati sulla spazzatura, con conduttori spazzatura, con giornalisti spazzatura, con telespettatori …ignari.
    La trovo una cosa di una tristezza inaudita.

    Piace a 3 people

    1. Ho ancora in mente quello che è successo durante la tragedia di Rigopiano. I giornalisti di Rete4 erano là dopo meno di un’ora, mentre i soccorsi hanno impiegato più di dieci ore ad arrivare. Come mai? Mi domando. Perché loro arrivano dove i soccorsi non riescono? Evidentemente c’è qualcosa che di sbagliato, perché il popolo non se ne accorge?

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.