Lifestyle · Opinione · qualche pezzo di me

Come si cambiaaaa…

Ma non solo per amore…

Fino al 2013 avevo un buon lavoro, molto impegnativo poiché ero l’unica persona ad occuparsi della parte fondamentale dell’attività: la gestione tecnica delle gare di golf.
Essendo un luogo di svago situato in una località turistica il circolo era aperto tutto l’anno e, da aprile a ottobre, 7 giorni su 7.
Le mie vacanze erano sempre in pieno inverno quando il campo diventava impraticabile, questo rendeva la mia vita sociale molto complicata poiché ero sempre impegnata nei giorni festivi e prefestivi di tutto l’anno.
Lo stipendio non era ricco ma decoroso, quindi saltuariamente mi toglievo qualche sfizio.
Non potendo fare lunghi viaggi mi accontentavo di brevi vacanze in luoghi raggiungibili con poche ore di aereo. Comunque un po’ di Europa e di Nord Africa me le sono godute, sempre da sola per il motivo detto in precedenza.

Non ho mai avuto smania per capi di abbigliamento griffati, automobili, borse, scarpe, ma adoro gli occhiali di design e gli orologi automatici o a carica manuale perciò all’epoca spendevo tanti soldi in questi oggetti.
Anche mobili e suppellettili sono la mia passione ed ho sempre arredato le mie case con firme prestigiose di moderni designer d’arredamento.

Fino a qualche anno fa se non avevo almeno diecimila euro sul conto corrente mi sentivo nuda, perché volevo essere libera di spendere senza dover chiedermi se potevo, ovviamente in relazione alle mie possibilità economiche.

Oggi la mia situazione finanziaria è totalmente ribaltata: ho messo in vendita l’appartamento, sto vendendo preziosi pezzi di arredamento a un decimo del loro valore, così come le montature più costose degli occhiali.
Per fortuna non ho debiti di alcun genere, con quel poco che guadagno pago tutte le utenze necessarie per vivere e, ieri, ho saldato la prima rata delle spese condominiali straordinarie, per lavori decisi dalla maggioranza degli inquilini.

Sono cinque anni che non faccio vacance, il mio stile di vita prevede soltanto svaghi che non richiedano esborsi monetari oppure mi vengono offerti dalle amiche che mi sostengono nel limite delle loro possibilità, nel mio conto corrente ci sono 121 euro e 83 centesimi e, detto con massima sincerità, non sono preoccupata, anzi: me ne frega niente.

Lui è il socio che mi sta tenendo il posto caldo 😉

18 risposte a "Come si cambiaaaa…"

    1. Non ho più parenti, ma quando avevo soldi in tasca il mio ex marito e un’amica si ricordavano bene dove abitavo e dove lavoravo. Passavano spesso a salutarmi chiedendo prestiti a perdere. Adesso non sanno nemmeno più che esisto.

      Piace a 1 persona

  1. Basta poco per cambiare la propria vita in positivo o in negativo. L’importante e tenere sempre duro, perchè la vità è una fottuta ruota che gira. Fai bene a non entrare nel brutto limbo dello sconforto. Se no non ci si alza più. Devi avere solo pazienza.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...