Freak · Lifestyle · Opinione · qualche pezzo di me · Selvatica-mente

E le cicaleeeeee. Non tutti i mali vengono SOLO per nuocere

Estate, caldo, tempo di cicale. Non sia mai detto che i social caciaroni si lascino sfuggire l’occasione per diffondere la vacuità della settimana. Da un paio di giorni, infatti, su FB & co. gira questa dichiarazione caldamente condivisa da tanti: Questa non la posso proprio appoggiare poiché le cicale nelle mie orecchie ci stanno tutto… Continue reading E le cicaleeeeee. Non tutti i mali vengono SOLO per nuocere

comunicazione · Freak · Lifestyle · Opinione · qualche pezzo di me · Scrittura

Parole silenziose #depersonalizzazione

Scrivo migliaia di parole non ancora pronte per essere lette ma dovrò renderle pubbliche per attenuare il male È che per raccontare la mia malattia in prima persona devo superare la censura del pudore

Cinema · CULTURA ARTE · Lifestyle · Opinione

Nello scrigno

Nella mia cineteca mentale “Don Juan de Marco maestro d’amore” ha uno spazio riservato non tanto per la narrazione in sè, bella con parsimonia, quanto per il protagonista che riesce a fuggire da medici e manicomi grazie alla sua fantasia. Mi sono ritrovata in lui durante gli anni delle mie vacanze dentro le strutture spichiatriche,… Continue reading Nello scrigno

Lifestyle

Traslocare

Ogni cambio di casa da me effettuato era un tentativo inconscio di mettere ordine nella mia vita. Anche adesso sento l’esigenza di spostarmi in un’altra tana ma in questo momento è assai difficile. I motivi sono tanti e importanti. In primo luogo la casa dove abito è di mia proprietà mentre le volte scorse era… Continue reading Traslocare

Scrittura

Il pastore Geremia

Mi chiamo Geremia, ho 37 anni, faccio il pastore. Giro per le valli con un gregge di pecore e con il mio amico Bellosguardo, un cane schietto e gioviale che ha deciso di unirsi a me due estati fa: una sera, mentre stavo bivaccando, lui si presentò tranquillamente, senza emettere alcun suono, e si accovacciò… Continue reading Il pastore Geremia

qualche pezzo di me

MI CHIAMO ALCIDE

Era un dolce giovedì di aprile. Nina si svegliò poco più tardi del solito poiché quel giorno era di riposo, e non voleva poltrire nel letto per tutta la mattina. Aprì gli occhi, si stiracchiò indugiando qualche istante prima di alzarsi per andare in bagno. Il torpore del sonno svanì di botto quando una sgradevole… Continue reading MI CHIAMO ALCIDE