LIBRI · Opinione

Uno stupido con un piano può battere in qualsiasi momento un genio senza un piano

Marketing questo sconosciuto
Marketing questo sconosciuto

E’ una frase letta da qualche parte.

Non fa una grinza
e le mie esperienze personali
me ne danno conferma senza dubbio alcuno.

Io sono una che non fa piani.

Questo significa che sono un genio e non sono stupida?

Sono perdente già prima di partire?

Non lo so.

L’unica certezza è che non so ordire un piano

So solo scrivere, ma non oso definirmi “scrittrice”
Mi sembra più adeguato “narratrice”

🙂

34 pensieri riguardo “Uno stupido con un piano può battere in qualsiasi momento un genio senza un piano

  1. Kikkakonekka; io sempre più spesso penso di non saper far niente…. e forse sapevo far bene poche cose già da giovane. I piani poi non li so fare: quelle poche volte che ho provato, è andato tutto a catafascio, ma poi la Provvidenza ci ha messo del suo e me la sono sempre cavata. Non mi lamento, anche se a volte mi piacerebbe essere brava in qualcosa. Ciao a tutti. E buona primavera!

    Piace a 1 persona

  2. Ognuno di noi è unico ma se può consolarti, neanch’io ho mai un piano e vado di getto. Questo fa di noi due stupide? Due perdenti?
    Chissà! Sicuramente sarebbe un onore essere in squadra con te in questo caso! 😉
    Buona serata. ❤️

    Piace a 1 persona

  3. Dunque.
    (Si, lo so, non si inizia un periodo con “dunque”, ma sti cazzi)

    Dunque, dicevo, il mio acutissimo sesto senso – potrei sbagliarmi, ma non sbaglio MAI – mi fa intuire che tu sei una che scrive.
    (“che dici ? Ci sono cinque titoli nel widget in alto a destra, quello che si chiama ‘come acquistare i miei libri’ ? Ah. vabbè, a riprova del fatto che il mio sesto senso funziona”)

    E quindi, visto che sei una che scrive, vuoi o non vuoi un piano lo sai “ordire” eccome. E’ solo il modo nel quale ciò accade che cambia (rispetto ad un piano preordinato). Tu lo ordisci strada facendo, che secondo me è il modo migliore.

    Ho visto gente pianificare in anticipo talmente bene e talmente nel dettaglio che quando poi arrivava il momento di mettere in atto il piano era troppo tardi.
    Ho visto gente fare piani splendidi, ma poi durante l’ azione cambiava sistematicamente qualcosa (oltre i cambiamenti già previsti) e andava tutto in vacca.
    Ho visto gente pianificare itinerari perfetti per risparmiare chilometri e benzina ritrovarsi davanti ad una strada chiusa e dover fare un giro aggiuntivo della madonna arrivando pure in ritardo.

    Per come la vedo io, l’importante è aver chiaro dove si vuole arrivare e camminare in quella direzione. Il resto va da se’. Per esempio, se il tuo obiettivo (sesto senso ? No, ho letto i tag ; ) fosse vendere libri, con questo semplice ma intelligente post, hai fatto un passo in quella direzione. E a questo proposito chiedo: se volessi affacciarmi col mio fido Kindle prima generazione (che ancora funziona dopo non so quanti anni e già questa è una notizia) alla tua produzione letteraria, con quale titolo mi consiglieresti di iniziare ?

    Piace a 1 persona

    1. Innanzitutto grazie per l’attenzione che mi riservi sempre.
      Io dico che non mai un piano perché ogni volta che pubblico un libro, poi lo abbandonoa se stesso.
      Faccio poco o niente per promuoverlo e, addirittura, mi sottraggo agli inviti per presentarlo.
      Ad esempio: sono nella commissione bibliotecaria del mio paese in veste di scrittrice, mi hanno già chiesto varie volte di organizzare una serata per far conoscere i miei libri e io conbtinuo a rimandare.

      "Mi piace"

      1. Già fatto, già fatto… ma la domanda capziosa era un’ altra, eheheh… so che non ci sono figli e figliastri ma a prescindere da quelli che potrebbero essere i miei “gusti” (che poi non lo so manco io), volevo proprio un consiglio dall’ Autrice: potrebbe essere il primo in ordine di pubblicazione, o quello che ti ha impegnato di più, o quello che ritieni meglio riuscito… insomma, quale “spingeresti” per primo ?

        "Mi piace"

      2. OK. Grazie ! Provvedo. Tempo di finire i due che sto leggendo ora e provvedo. Purtroppo sono lento nella lettura perchè di solito lo faccio di sera a letto e in media dopo dieci pagine mi dò il libro in faccia. Il bello del Kindle è che non fa troppo male a meno che non caschi proprio di spigolo 😉

        Piace a 1 persona

      1. Ma se non sei tu in prima persona credere in te stessa scusa, ti devono credere agli altri ma vai avanti a muso duro e usa un po’ di quella volpe che tutto sommato ogni lupo nasconde… alla fine sono tutti della stessa famiglia!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.