cambio casa · qualche pezzo di me · Scrittura

Dal cassetto delle lettere antiche

Provare un sentimento è un po’ come compiere un passo senza ritorno.
Le parole si possono ritrattare, i sentimenti, una volta nati sono per sempre, anche se chi li ha provocati non è più nell’orizzonte della nostra vita.

Talvolta impauriti e inabili a farli crescere dentro di noi, li soffochiamo sul nascere fino a spegnerli, avvertendoli solo come disturbi emotivi.
Così, come analfabeti sentimentali, passiamo accanto agli altri come si passa accanto ai muri.

Se abbassassimo di un tono il livello di orgoglio e di paura, se fossimo capaci di dire parole senza strategia, potemmo avere più rispetto della nostra anima e di quella degli altri, e anche il vuoto che l’affetto, perduto o tradito, inevitabilmente comporta sarebbe più leggero da portare dentro e ci potrebbe accompagnare serenamente lungo i giorni della nostra vita.

Le lettere ora stanno qua

10 pensieri riguardo “Dal cassetto delle lettere antiche

Rispondi a @didiluce Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.