qualche pezzo di me

Ero quella strana

Fino a qualche settimana fa trovavo qualcuno che mi chiedeva come mai andavo (vado) sempre in giro per boschi e colline da sola e, soprattutto, se non avevo paura, senza specificare di che cosa dovrei (o avrei dovuto) avere paura.

Ho sempre risposto molto sinceramente che: no, non ho paura perché dove mi aggiro è raro incontrare umani e, quando ci sono, se ne vanno per i fatti propri senza neppure guardarmi da lontano.

Ero molto più infastidita dai bagni di varia umanità a cui non potevo sottrarmi frequentando i centri commerciali o gli ormai, per me, rarissimi eventi sociali/culturali.

Adesso il mio “modus vivendi”, che qualche volta induceva la mia amica a dirmi scherzando: “sei la solita asociale di merda”, è diventato uno dei mezzi più efficaci per salvaguardare la salute pubblica.

Inutile dire che sono sempre “troooooppoooo avanti”!

Baci virtuali a tutti!

 

36 risposte a "Ero quella strana"

  1. ricambio i baci virtuali. Anch’io non fatico molto a stare a casa (sarà l’età), mavi invidio un po’ tutto quelche vedete intorno a voi… però nel giardino pruno, primule e violette sono fiorite. fra un po ci saranno margheritine e girasoli, fioriranno (spero) anche gli ireos… per essere in città non mi posso lamentare. Buon proseguimento!

    Piace a 1 persona

  2. Vedi, chi come te (e la sottoscritta) non ama i “bagni di folla” ha la fortuna di vivere, in questo momento, una normalità che altri fanno fatica a concepire. A noi non pesa la solitudine. Purtroppo qui non ho boschi in cui inoltrarmi per bearmi nella natura. però il mio brolo è abbastanza grande per permettermi di passeggiare indisturbata quanto voglio. In questi giorni sta fiorendo tutto, pruni, albicocchi, peschi. Il profumo intenso delle violette nascoste fra i ciuffi d’erba si mescola con quello speziato delle bordure dei giacinti azzurri. Il lamium purpureo e la veronica attirano api e bombi e io raccolgo la cicoria selvatica per la mia cena. Anche il rosmarino è fiorito e i fiori del pruno hanno sentore di miele. Le orchidee fioriranno a giorni mentre la clementina e i limoni sono carichi di fiori dal profumo inebriante.

    Piace a 1 persona

    1. Un bel miscuglio profumato di cui inebriarsi. Io contraccambio con il biancospino selvatico di cui sono pieni i sentieri che frequento. Qui c’è la magnificenza dei paesaggi collinari, sempre diversi nell’offerta dei colori e dei sapori. Da lassù vedo la pianura e le grandi città in lontananza. Qui, nella pace dei boschi e dei prati deserti, il mondo degli umani è sempre in lontananza. ❤

      Piace a 1 persona

  3. Il virus ha radicalmente cambiato la vita della stragrande maggioranza della popolazione in Italia. La quarantena deve causare angoscia schiacciante e mancanza di controllo personale. Ho letto molto su questo in questi giorni.
    Con la tua esperienza nell’evitare il contatto umano, non sarà un problema aspettarsi che questa anomalia finisca presto.
    Deve essere una qualità rara stare lontano dalle persone senza eliminare il fascino della vita vivente come desideri.
    Spero solo che tu stia bene. I miei saluti e il mio calore virtuale da Santiago del Cile.
    Con affetto, Manuel

    Piace a 1 persona

    1. Grazie Manuel, io sto bene, grazie al cielo.
      Qui la situazione è difficile, spero che il popolo italiano sia in grado di capire che le “privazioni” sono necessarie per eliminare il problema.
      Siamo troppo abituati ad avete tutto e adesso ci si spaventa anche per dover rinunciare alle cose superflue.
      Mi auguro che questa lezione serva per il futuro.
      Un grande abbraccio virtuale da un’italiana che ti pensa. 😀

      Piace a 1 persona

      1. Per me è la musica che scende dal cielo a scuotere la mia mattina quando mi dici che pensi a me. Finché mi dici che stai bene, è abbastanza per essere calmo.
        Da quello che ho letto nelle notizie, è un duro colpo essere rinchiuso per così tanto tempo a casa. Ma se questo aiuta a risolvere il problema, le misure devono essere accettate.
        Con tutto il mio amore, voglio che tu continui bene.
        Manuel

        Piace a 1 persona

  4. beh un asociale che esce e va ad esempio in farmacia può benissimo prendere il virus, certo che sarebbe assai sfortunato 🙀
    Io comunque, anche se sto con mia moglie ben chiuso in casa, soffro per la mancanza del contatto fisico con gli amici, mi mancano gli aperitivi, la palestra, le cene comuni, i ristoranti con la mia dolce metà , le librerie … Mentre non rimpiango certo i centri commerciali (che detesto), ma diciamolo chiaramente, socialità non fa rima con centri commerciali.

    Piace a 2 people

    1. A tutti manca qualcosa. Io vivo sola in un piccolo paese dove ognuno se ne sta per conto suo. Non posso neppure vedere le mie poche amiche perché viviamo in paesi diversi.
      Accontentati di quello che hai, la tua momentanea difficoltà serve anche alla tua famiglia e, quando tutto finirà, potrai tornare a godere di ciò che ti piace. ❤

      Piace a 4 people

  5. Come dico sempre: sarebbe una presa per il culo se proprio io, con un indice di socialità prossima allo zero, prendessi un virus diffuso proprio dallo stare in mezzo alla gente.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.