Cinema · Opinione

Sono andata al cinema

Finalmente ho visto “The Joker” quindi posso rispondere a chi ha chiesto la mia opinione in proposito.

Considerando tutti gli articoli, recensioni, critiche già apparse in abbondanza su WordPress e altrove, mi astengo dal raccontare o descrivere il film poiché è già stato detto tutto e non farete fatica a trovare materiale già pubblicato altrove.

Io posso soltanto aggiungere il mio gradimento e un paio di osservazioni che non ho letto da nessuna parte.

Il film mi è piaciuto ed ho apprezzato la statura artistica del protagonista Joaquin Phoenix, le mie considerazioni riguardano l’argomento psichiatrico fortemente realistico di Joker e una sorta di scollegamento tra questo realismo e tutta la storia surreale che lo circonda.
Insomma, a mio avviso, c’è stata questa invenzione delle origini del povero cristo massacrato da una società spietata e sanguinolenta, ma la parte che riguarda la malattia è trattata in modo molto serio pertanto io vedo due piani narrativi differenti, uno surreale ed uno concreto.

Probabilmente è una mia visione personale dovuta al fatto che ho frequentato ampiamento gli ambienti psichiatrici e tutt’ora sono monitorata da un Centro psicosociale dove mi reco periodicamente a “timbrare” il cervello e ricevere la cure assegnatemi di volta in volta.

La scena che mi ha colpito maggiormente è stata quella in cui Joker si presenta alla psichiatra di colore e lei lo informa che presto il centro sarà eliminato pertanto nessuno gli darà più le medicine né farà finta di ascoltarlo.
Soprattutto l’atteggiamento della donna che è identico a quello di tanti psichiatri che ho incontrato in strutture pubbliche ossia, come afferma Joker, “Lei non ascolta quello che dico, non ascolta i miei problemi e non gliene frega nulla delle mie sofferenze, né della mia malattia”, vi garantisco che funziona proprio così.

Nei centri di aiuto gratuito non ho mai incontrato uno specialista veramente interessato ai miei problemi, ma soltanto spacciatori di psicofarmaci legalizzati che guardano il paziente in modo svogliato, fanno un paio di domande senza ascoltare le risposte per liquidarlo nel minor tempo possibile.
Il paziente, che sarà pure matto ma non scemo, capisce perfettamente di contare meno di zero per chi gli sta davanti e ad ogni incontro si annichilisce un po’ di più perché comprende che a nessuno importa di lui.

Questo “particolare” del film probabilmente è passato quasi inosservato perché c’è ben altro di più eclatante che attrae l’attenzione dello spettatore ed è la narrazione del piano superiore, quella esplosiva, quella che lo trasforma in eroe giustiziere per il quale tutti gli spettatori fanno il tifo sino all’applauso finale.

Se questo film non fosse la storia di Joker e non fosse ambientato a Gotham City potrebbe essere un bellissimo psicodramma che però, probabilmente, non avrebbe avuto un successo così dirompente.

27 pensieri riguardo “Sono andata al cinema

  1. Non ho mai letto una recensione più sentita, non ho parole. Io non ho visto il film e, probabilmente, non lo vedrò, ma il tuo articolo a riguardo mi ha fatto venire ancora più voglia di guardarlo un giorno… ma non oggi. Sono già troppo fragile e instabile di mio e temo che la mia empatia potrebbe mettermi nei guai con un film simile, per cui aspetterò…
    Buona serata.

    Piace a 1 persona

  2. Una bellissima recinzione che trova tutta la mia condivisione e i distinguo che io ho posto a chi diceva che il film non valeva niente anzi era violento e non realistico!
    Io sono uscita abbastanza sconvolta per le implicazioni sociali che hanno prodotto e producono tanti Joker!
    Sherabbraccicaricari

    Piace a 2 people

    1. Questi temi sarebbero da esaltare, purtroppo la maggior parte degli spettatori non li notano neanche. Sono straconvinta che certi sbandati sarebbero recuperabili prima ancora do convinare disastri se avessero l’attenzione che serve loro.

      Piace a 1 persona

  3. Vedo che anche tu hai notato il dialogo tra lui e la psichiatra. Ti garantisco che molto di questa trama è concentrata sulla violenza per mancanza di aiuto nella comunicazione…
    Joker è anche lo specchio della nostra società. Quanti si sono aspettati un film che trattava argomenti profondi ? Molti han pensato fosse un film da super eroi e cattivi. 🙂

    Piace a 1 persona

      1. Devo ammettere che ho rivissuto i peggiori momenti della mia vita quando ho scoperto i problemi psichiatrici di mio figlio … l’ascoltare… è di vitale importanza. Comunque mettici dentro la colonna sonora che è notevole … è solo quella già fa capire molto. 😊

        Piace a 2 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.