natura · qualche pezzo di me

Poche parole e lei ha capito

La bella piantina rigogliosa che vedete qui mi è stata regalata a Natale di tre anni fa.
Era dentro un microvaso con pochissima terra e le radici esposte, sembrava morta.
Io non ho avuto il coraggio di buttarla via pensando che potesse essere solo dormiente, quindi l’ho portata a casa e lasciata in garage al buoio e senza acqua per tanti mesi, però le ho detto: non so come stai, ma, se resisti fino a primavera, ti faccio la casetta nuova.

Credo che lei abbia capito perchè in primavera era ancora uguale, insomma non era peggiorata.
Come promesso l’ho sistemata in una vasetto con terra nuova ed ho inziato a curarla.
Dopo  qualche settimana si è destata ed ha messo rametti nuovi e, l’estate successiva, era diventata bella vispa e in salute.


Ora la piccola mi sta regalando la sua bellezza e, se continua così, credo che starà con me per parecchi anni.

17 pensieri riguardo “Poche parole e lei ha capito

  1. È un vero enigma quello che sentono le piante. La scienza è progredita così tanto che una delle sue conclusioni è che i petali potrebbero essere responsabili della cattura delle vibrazioni prodotte dal suono. Bene, hai avuto una comunione molto stretta con quella pianta e possiamo fare riferimento ai risultati. Pura poesia con madre natura. Saluti Nadia.

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.