amici · AMORE · animali · qualche pezzo di me

I casi (dell’albero) della vita

Per il mio compleanno, tra i tanti regali che mi ha fatto, Carla ha messo anche due biglietti gratta e vinci da cinque euro l’uno.
La fortuna mi ha fatto vincere ben 5 euro che ho deciso di investire in un altro biglietto del medesimo valore.
Riferendo l’esito delle grattate a Carla, le ho detto che avrei fatto scegliere il nuovo acquisto a Enrico che magari ha la mano più fortunata.

Domenica ho incontrato Enrico e, tra una chiacchiera a l’altra, mi ha parlato di acquisti online dicendo che riceve la merce al bar di Lilli, ma anche di aver visto un nuovo punto di ritiro in paese, però senza ricordare dove.
Dopo aver fatto colazione siamo andati dal tabaccaio per  riscuotere la vincita e acquistare il nuovo biglietto gratta e vinci. Il tabaccaio mi ha pagato la vincita spiegando che era rimasto senza biglietti da cinque euro, pertanto siamo usciti per recarci dal giornalaio che pure lui vende i biglietti.

Arrivati all’edicola, sulla vetrina, Enrico legge “punto di ritiro” e mi dice: “Ah ecco, è qui che ho visto il nuovo punto di ritiro”.
Così, dopo aver acquistato il biglietto, chiede conferma al giornalaio il quale risponde in modo affermativo e, mentre usciamo, mi chiama e dice: “Nadia aspetta, a proposito di ritiro, è arrivata una busta per te”.
Io rispondo: “Una busta? Ma non ho ordinato nulla con consegna a questo indirizzo negli ultimi tempi”. E lui specifica che la busta è lì in giacenza da un mese.

Con sorpresa prendo la bustina ed esco; quando la apro, il contenuto mi fa saltare di gioia poiché temevo si fosse perso nei meandri delle spedizioni internazionali.
Si tratta di un ciondolo che rappresenta l’albero della vita, acquistato a scopo di piantare qualche albero in Australia per aiutare la riforestazione.
Come scritto qui,  avevo ricevuto la conferma che la mia donazione era andata a buon fine insieme ai braccialetti acquistati per me e Ilaria, mentre il ciondolo per Carla non c’era.

A distanza di mesi Carla ha ricevuto il dono dei Koala per una congiunzione, non so fino a che punto fortuita, che ha condotto me a recuperare il suo regalo che io non avrei mai avuto se non avessi acquistato un gratta e vinci (di cui il tabaccaio era sprovvisto) con Enrico, che mi aveva parlato di punti di ritiro, portandomi dal giornalaio che, sentendo Enrico, ha ricordato di dovermi consegnare una busta ferma da tempo nel suo negozio.
Perciò finalmente Carla ha avuto il regalo che i Koala ci avevano mandato in cambio degli alberi piantati da me.
Riassumendo: Carla mi ha fatto un regalo di compleanno che, tramite Enrico, mi ha portata e trovare il regalo scelto per lei.

Coincidenza, magia, legge dell’attrazione,
affetto messo in circolo che ritorna?
Chi lo sa?
Forse lo sanno gli alberi e i koala fatati

Carla, Nadia

e il regalo dei koala

27 pensieri riguardo “I casi (dell’albero) della vita

    1. Perché avevo chiesto la consegna da giornalaio che conosco e mi ritira lamerce che non può essere consegnata alla posta.
      I braccialetti erano arrivati, mancava il ciondolo di Carla di cui non avevo più avuto notizie.

      "Mi piace"

    1. Questa cosa mi ha fatto riflettere molto perché c’è stata una serie di coincidenze davvero particolari. Il tabaccaio che aveva esaurito i gratta, il discorso sui punti di ritiro che non c’entrava nulla ma ha ha ricordato al giornalaio di consegnarmi la busta. Insomma è una bella storia. 😀

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.