Opinione · qualche pezzo di me

Abile come un ragno

Esistono persone molto abili nel costruire trappole senza che il malcapitato se ne accorga.
Partono da lontano e, con parole gentili, riescono a farti fare quello che vogliono senza chiederlo espressamente.

Vi faccio l’esempio più semplice. Lui/lei domanda: “Vieni a prendere un caffè al distributore?”
“Volentieri, grazie”.
“Accipicchia ho solo 20 centesimi, tu hai della moneta?”
Conosco bene il soggetto, fa sempre la stessa mossa, so come funziona quindi se accetto so già che pago io.

Poi c’è l’operazione più elaborata:
“Mercoledì c’è la manifestazione, devo andare dai vigili a chiedere se mandano qualcuno a misurare la temperatura al pubblico.
Però forse è meglio se mi faccio prestare il termometro dalla segreteria, a loro di sera non serve.
Visto che sei qui tutti giorni a rilevare la temperatura, puoi dirgli che ho bisogno il termometro?
Anzi, visto che ci sei, puoi fartelo dare tu e portarlo mercoledì sera, tanto tu vieni alla manifestazione vero? Così poi giovedì mattina lo restituisci, tanto sei qui tutti i giorni, e non sto a venire io apposta.”

Arriva il capo e lei gli dice: “Bene, allora ci pensa Nadia a rilevare la temperatura al pubblico.”
E siccome il capo è il capo, non posso esimermi.
La tessitrice mi ha intrappolata nel suo bozzolo.

Conoscendo bene la persona, ho capito subito dove voleva arrivare e mi sarebbero bastate due parole per evitare l’incombenza. Sono stata al gioco perché, in questo periodo, mi serve un obbligo per stare tra gli umani e fuggire dal mio cervello tana.

Sono solo due esempi, (comunque poco dannosi), di come certe persone, con sapienti giri di parole, sempre cortesi e ben orchestrate, riescono a raggirare chi non conosce questi metodi che, talvolta, possono creare complicazioni.

26 pensieri riguardo “Abile come un ragno

  1. Purtroppo, nonostante le corazze di protezione, i paletti distanziatori e gli artifici messi a protezione di noi stessi, capita sempre qualcuno che riesce a “penetrare” le nostre difese. Spesso con mosse diverse, oppure perché ci trova, in quel momento, scoperti e vulnerabili.

    Piace a 1 persona

      1. Inoltre, bisognerebbe che chi sta a capo, avesse la capacità di valutare bene i dipendenti e di riuscire, anche se a fatica, di evitare che ci fossero persone che se ne approfittano degli altri.
        Cosa difficile, ma non impossibile. Anche se al giorno d’oggi…

        Piace a 1 persona

      2. Quando lavoravo in albergo ero anche incaricata per il controllo del personale ed ero molto attenta a episodi di questo genere. Non sempre riuscivo ad accorgermene subito, non sempre chi era vessato veniva a lamentarsene, ma se si sta attenti si possono notare queste interferenze e si può intervenire, soprattutto prevenendo, per evitare poi conflittualità successive. In un albergo ho lavorato per otto anni e sono riuscita a far lavorare i collaboratori in armonia anche nei periodi più “caldi”.

        "Mi piace"

      1. Già, è un ottimo consiglio e grazie. Per gli scrocconi fare gli gnorri è un’ottima tecnica. Poi bisogna trovarne altre verso coloro che si “scansano”, rovesciandoti addosso il loro lavoro.. altre forme di scrocco, ma più invasive. Comunque spesso i tipi in questione coincidono.

        Piace a 1 persona

      2. Io ho imparato da giovanissimo a dire NO, e mi sono fatto tanti “non-amici” (nemici sarebbe una parola troppo grossa) . Per mia fortuna da 20 anni a questa parte non ho più nessuno gerarchicamente sopra di me che possa impormi alcunché… ma i profittatori continuano ad esistere ed a provarci.

        "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.