Life · qualche pezzo di me

Tormento

“Di che tormento sei oggi?”
Chiede uno dei miei alter ego,
quello saggio,
il capitano della nave alla deriva
che è il mio cervello.
Quello che deve tenere a bada tutti gli altri.

Ho l’imbarazzo della scelta, rispondo.

Stamattina ho portato con me
lo scenario dell’ultimo sogno
chiaro ma complicato e illeggibile
come sempre.
Pieno di domande
e nuovi quesiti da considerare
come suggerimenti
per sciogliere
i miei nodi mentali.

La mente
è come una grossa matassa
di lana cruda
con infiniti grovigli
che sembrano labirinti.

 In ogni groviglio è facile perderci una vita.

15 pensieri riguardo “Tormento

  1. Io ho solo capitani di tormenti, non ho ego, non ho alter-ego ma i tormenti fanno a gara per torturarmi psicologicamente grazie alla mia ultra-sensitività realizzata grazie ad infinite sofferenze ed infinito male provato, in effetti a volte mi donano scenari di vecchi incubi, con i sogni risparmiano con me, io sono un sognatore, non ci spendono sogni per me ma a volte mi inoculano qualche vecchio incubo per gioco, per fottermi ed io perdo sempre… ti piace la mia vita?

    "Mi piace"

  2. Ma si possono trovare anche altri, persi a loro volta, nel labirinto senza vie d’uscita e, insieme, ci si fa compagnia, si scambiano le idee, si mescolano le ombre e si combatte la paura.
    Ciao Nadia.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.