Scrittura

Il puzzle

Aprendo la casella postale notò subito la cartolina che faceva capolino sotto l’altra corrispondenza. Si domandò chi poteva averla spedita, visto che le vacanze estive erano finite da qualche tempo e nessuno dei suoi amici era fuori città.

Lesse subito la firma, senza badare al resto: “Alfredo”.

Si interrogò mentalmente per capire chi poteva essere, ma quel nome non le diceva proprio nulla, non conosceva alcun Alfredo.

La sua curiosità fu soddisfatta quando osservò la fotografia riprodotta e lesse il messaggio contenuto nella cartolina, solo allora riconobbe la scrittura.

Un lieve sorriso le stiracchiò le labbra: “Ma tu guarda quell’impertinente, mi prende anche in giro”, pensò  mentre ammirava i glutei turgidi \del giovane uomo – indubbiamente bello – che, ammiccando, mostrava le proprie grazie vestito soltanto di una calza nera e di un reggicalze di uguale colore.

“Io mi diverto solo così! Quando mi fai divertire? Ti telefono per un appuntamento”.

Ma non telefonò.

 

 

11 risposte a "Il puzzle"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.