Insofferenza

IL PREGIUDIZIO DEL “povero cane”

 

Immaginavo (per non scrivere lo sapevo o “ME l’avevo detto”) che qualcuno avrebbe storto il naso per l’immagine del cane con un fallo di gomma tra le fauci pubblicata nel mio post “Non fiori ma opere di pene”.

Perché? Perché i pregiudizi sono “un” cancro dell’umanità.

Infatti se l’immagine fosse stata quella di un cane con le ciabatte in bocca come questo:

images[2]
Il fedele amico dell’uomo

 

Oppure col giornale

5788960-cane-con-il-giornale
Trooooppo intelligenteee.

 

Oppure con un giocattolo qualunque

cane gioco
Beeelllloooo lui…

 O ancor meglio

bambina-gioca-con-cane-foto-300x240
Che teneriiiiii!

Passava bene anche questa perché si sa agli ommeni ‘ste cose fanno simpatia

untitled
Ganzissimo!

Tutti a dire:  “WWWWooooooooowwwwwwww fantastiche!”.

Per l’immagine col fallo invece mi hanno detto: “Ma poveriiiinoooo!”

Perché poverino?

Mi spiegate che differenza fa per un amico cane far cosa gradita al proprio compagno umano portando le ciabatte, il giornale, un giocattolo, un fallo di gomma?

Secondo voi il cane subisce un danno mentale perché sa per quale uso è destinato un vibratore?

Secondo voi, in quell’articolo, s’intende che l’arnese verrà usato per sodomizzare il cane?

Avete letto il post?

L’avete capito?

Sì?

Allora avrete anche capito quanta amorevole e simpatica ironia sia contenuta nell’immagine.

Se non l’avete capito, compratevi un vocabolario e cercate il significato delle parole: “pregiudizio”, “ipocrisia” e “nonhocapitouncazzo”.

Poi ne riparliamo eh…

L’evapoeresia odierna è terminata. Andate in pace.

P.S.: Precisazione: quando avevo il cane, lui non faceva il mio maggiordomo.

 

 

9 thoughts on “IL PREGIUDIZIO DEL “povero cane”

  1. i tabù non sono ancora scomparsi, purtroppo di solito chi critica ad alta voce poi le fa nascoste certe cose, basta però non farle sapere ….per me è solo un fatto di gelosia ,te non cambiare fai come ti senti e come sei 🙂

    Mi piace

  2. Vero, verissimo… i ruoli arrivano a invertirsi. Abbiamo avuto cani per quasi 40anni. Ogni volta che viaggiavamo era difficile stabilire “chi accompagnava chi”. Ma con uno soprattutto, campione riproduttore e campione di agility, abbiamo vissuto… alla sua corte. E mentre scrivo questo, lui sogghigna dal ritratto che gli ha dedicato una sua grupie, pittrice. Che storie, che ricordi con questi compagni d’esistenza!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...