animali · qualche pezzo di me

Oggetti preziosi: l’aspira ragni

E’ uno strumento che serve per prendere i ragni senza ferirli e farli uscire di casa quando diventano troppi.
Abitando in una zona ricca di vegetazione è normale che nella mia casa ci siano ragni in maggiore quantità.
Ovviamente sono i soliti innocui ragni dalle zampe lunghe e sottili che fanno ragnatele e se stanno per i fatti loro senza disturbare.
Li ospiterei volentieri, ma dopo un po’ la mia casa sarebbe piena di ragnatele che comincerebbero a dare fastidio, per evitare che questo accada non basta eliminare l’opera del grande tessitore, poiché lui si sposta e dopo dieci minuti sorge un’altra bella tela poco distante, quindi ci troviamo entrambi a fare continuamente un lavoro inutile: lui costruisce ed io demolisco.
Per questo motivo ho acquistato l’utilissimo aspira ragni, si tratta di un tubo trasparente con un motorino aspirante nella sommità e un tappo nella parte inferiore.
Il ragno viene aspirato, senza essere toccato né dalle mani né da alcun oggetto. Una volta entrato dentro il tubo, viene immediatamente liberato fuori dalla casa integro e pronto a riprendere il proprio lavoro.
Per rendere meglio l’idea allego immagine dell’attrezzo.
Come potete vedere sono tre parti che vengono assemblate, funziona con una pila rettangolare posta sopra l’impugnatura che contiene il motore.

Manico che alloggia la batteria
Manico che alloggia la batteria
Così è completo
Così è completo

Ho visto sul web che esistono altri oggetti acchiapparagno, ma sono differenti e credo che danneggino l’aracnide, perché sono composti da una specie di scopetta che si apre e chiude afferrando il ragno che sicuramente – data la sua fragilità – non ne esce indenne, mentre l’aspiratore non lo ferisce.

Suggerisco a coloro che non vogliono far fuori gli insetti di acquistare questo strumento che è veramente utile.

16 pensieri riguardo “Oggetti preziosi: l’aspira ragni

  1. I ragni proprio non li amo e se sono in casa li elimino. Quelli fuori in giardino li osservo a debita distanza, ma non li tocco, anche se l’altr’anno abbiamo avuto un’invasione di ragni-vespa: grosse argiopi lobate dal morso particolarmente pericoloso e in grado di papparsi anche cavallette.

    "Mi piace"

      1. Se vuoi vederla ne ho fotografata una nel mio post “Argiope fasciata” e se ingrandisci le immagini vedrai che bestiolina è. A proposito avevo scritto lobata, invece è fasciata l’aggettivo giusto.

        "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.