natura

Voglia di vivere

Me l’ha regalata Andrea per Natale; tre rametti avvizziti dentro un microvasetto di plastica con un chucchiaino di terra intorno.

Intendevo buttarla nel cassonetto prima di tornare a casa, ma l’ho dimenticata, perciò, quella sera, è arrivata sino in garage.

Lei era lì che mi osservava e diceva: “Guarda che non sono morta”. Ho fatto finta di non sentire e l’ho lasciata in un angolino.

Dopo una settimana mi è capitata ancora sotto gli occhi, stava dormendo, però quando mia ha vista ha ribadito: “Sono ancora piccola ma viva e in inverno dormo”. “Va bene – ho risposto – se resisti fino a primavera, compro vaso e terra e ti metto in una dimora ampia e comoda”. Lei: “Affare fatto!” .

E ha mantenuto la parola, a primavera era poco vegeta, ma ancora viva. Io, molto stronza, con la scusa della clausura per covid ho continuato a ignorarla. Lei non diceva niente, ma stava sempre lì, e mi guardava ogni volta che transitavo nel garage.

Poi è finita la grande emergenza, le giornate si sono allungate e un giorno, incontrando il suo sguardo, le ho detto: “Sei proprio in gamba ragazza mia, ora esco e vado a comprare il necessario per farti crescere come meriti”.

E ho mantenuto anch’io la mia promessa.

Mi ha talmente commosa la sua forza e la voglia di vivere, nonostante quesi mesi trascorsi senza acqua nè terra per mettere radici, che adesso la amo come fosse una figlia.

Tutti i giorni ci guardiamo e ci compiacciamo di aver tenuto testa alle condizioni avverse: la mia mancanza di volontà, e la sua miseranda dimora.

Eccola qua, ancora piccina, ma ben pasciuta e carica di promesse per il futuro.

Naturalmente andremo insieme nella nuova casa.

22 pensieri riguardo “Voglia di vivere

  1. C’è molto da imparare….Un po’ di anni fa (forse 10), mentre buttavo l’immondizia, ho visto nel cassonetto una piantina di orchidea: vaso, tralcio0 di fiori secco, una foglia verde. l’ho presa e me la sono portata a casa, ho aggiunto un po’ di terra e le ho dato acqua. Dopo un anno le foglie erano diventate due, e un accenno della terza. L’anno dopo le foglie erana cinque, e uno di quelle che credevo radici aeree stava puntando al soffitto. Ha cominciato a fiorire, e non ha ancora smesso. Auguri a tutt’e due!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.