Ambiente · Opinione

Ambiente, l’argomento del giorno

In questi ultimi mesi e, in special modo, in questi giorni si parla di ambiente ed è in atto una grande mobilitazione mondiale contro l’inquinamento.
Merito anche dei giovani che sono usciti dai loro telefonini per andare a manifestare nelle piazze di tutto il mondo.

Sull’onda di questa sollecitazione pare che i governanti dei paesi “civilizzati”, (a parte Trump, Bolsonaro e i paesi più inquinati del mondo), intendano mettere in pratica piani per frenare il disastro. Volesse il cielo che si riesca finalmente ad arginare la rovinosa deriva nella quale il pianeta si sta sciogliendo.

A questo proposito ci sono due forti correnti di pensiero contrapposte, manifestate spesso a favore o contro Greta Thunberg paladina per la salvaguardia dell’ambiente.

Spero che questo movimento planetario riesca veramente a smuovere le coscienze di tutti e non si sgonfi appena passata l’ondata di entusiasmo giovanile.

E’ normale che qualcuno nutra dei dubbi poiché i giovani degli anni ’60 e ’70 (forse proprio i nonni di quelli che stanno manifestando in questi giorni) scendevano in piazza, mettevano fiori nei cannoni, facevano festival di musica e amore contro la guerra, insomma volevano cambiare il mondo, ma qualcosa è andato storto e si ritrovano oggi ad essere i colpevoli del degrado ambientale

Mi auguro che i ragazzi di oggi sappiano che stanno veramente difendendo il loro futuro e spero che tutto questo non finisca in una fogna perché, si sa, va bene respirare sano, ma gli interessi economici dei potenti non si toccano.

13 risposte a "Ambiente, l’argomento del giorno"

  1. Il messaggio della bambina arriva solo in occidente dove molti miliardari hanno investito su tecnologie per l’ambiente e così facendo cercano di velocizzare il passaggio dal mondo degli idrocarburi e della plastica a questo nuovo mondo (e vendere le tecnologie agli stati).Ai paesi che davvero devastano il pianeta (es. Cina, India etc) neanche gli arriva il messaggio..

    Piace a 1 persona

      1. I social son nati apposta per etichettare ed orientare indicandoci quale sia il pensiero cui aderire, comunque che l’economia governi il mondo non é un’idea complottista. Mi immagino da bambino dire a casa :
        ” Domani vado a manifestare per il clima ”
        La risposta sarebbe stata:
        ” Ma vai a studiare e non dire belinate ”
        The end.

        Piace a 1 persona

  2. Cinicamente penso una cosa: i vari movimenti, le varie rivoluzioni, sono state controllate e pilotate.
    I figli dei fiori, il 68, gli anni di piombo… ma anche l’ondata dell’eroina prima, delle droghe sintetiche dopo, della cocaina adesso, erano tutte cose volute, lasciate libere per permettere ai ragazzi, nella loro innata ribellione, di sfogarsi.
    Adesso hanno dato ai giovani internet e i social e li tengono buoni con quelli.
    Vederli in piazza fa “strano” e penso che sia anche questa una mossa studiata: proprio oggi leggevo di McDonald che in Svezia si vanta di aver messo a disposizione dei propri clienti le colonnnine per la ricarica delle auto elettriche.
    McDonald e l’ambiente… e se l’ambiente diventa un business?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.