blog che seguo

Trail of Tears

Travel With The Wolf

Quando quelli che si ritengono buoni, poco dopo il 1830 decisero di deportare i Cherokee e altre tribù dalle loro terre di origine sino all’ovest americano, in Oklahoma, sapevano benissimo cosa stavano facendo. Il Trail of Tears, letteralmente il sentiero delle lacrime, lo stesso sentiero che percorsero i nativi scortati dai bianchi, quelli buoni, che già allora sapevano esportare democrazia. Lungo il percorso che tocca gli stati del Tennessee, dell’Alabama, del Missouri e del Kentucky, ci sono dei siti che richiamano alla memoria del viaggiatore una delle prime deportazioni di massa avvenute nel mondo occidentale. Molti dei nativi perirono durante questa marcia forzata, chiamata anche marcia della morte. Tra le tante cose, mi è dispiaciuto apprendere che anche Thomas Jefferson, terzo presidente americano, una dei quattro presidenti del Mount Rushmore, fu sollecito nel proporre questa deportazione, che chiaramente non fu ne la prima nell’ultima in territorio nord americano. Giusto qualcosa…

View original post 16 altre parole

4 pensieri riguardo “Trail of Tears

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.