qualche pezzo di me

I peccati capitali

Qualche tampo fa mi è stato chiesto se ho ceduto a qualche peccato capitale…

Qualche? Tutti, meno uno!

1° peccato:
– SUPERBIA –
Talvolta mi succede, ma non la definirei superbia. Dal momento che ho un po’ di autostima, ammetto di sentirmi superiore a uomini o donne che pur di non restare soli sono pronti a inzerbinirsi peggio di Berlusconi col famoso baciamano a Gheddafi. Io lo chiamo amor proprio o dignità. Per il resto non credo di essere superba.

2° peccato:
– AVARIZIA –
E’ l’unico peccato che mi manca totalmente, anzi quando lavoravo e mi giravano soldi in tasca ero addirittura prodiga.

3° peccato:
– LUSSURIA –
Mi sembra normale dimenticare tutto nel momento dell’atto sessuale vero e proprio. Se si pensa a come gioca la squadra del cuore o a fare shopping allora si sta espletando tale pratica solo per obbligo. Che tristezza!

Tanto per...
Tanto per…

4° peccato:
– INVIDIA –
Tranne qualche santo, credo che nessuno sia immune da questo peccato. In giusta misura, e senza farne una malattia, talvolta mi piacerebbe avere le tette pienotte senza ricorrere al chirurgo, cosa che non farò mai.

5° peccato:
– GOLA –
Sono una grande fan di questo peccato. Mangiare è una delle attività preferite. Fin da piccola ho sempre mangiato per salvarmi dalla noia, dall’ansia, dalla tristezza e da qualunque tipo do stress. Per me i dolci sono fonte di vita, godimento e gioia. Non potrei vivere senza dolci.

Le mie preferenze sono note
Le mie preferenze sono note

6° peccato:
– IRA –
Qualche volta mi sono lasciata trasportare dell’ira. Soprattutto nel lavoro, quando qualche inetto mi è passato sopra solo ed esclusivamente per raccomandazione. Me ne sono fatta una ragione, ma è stato molto sgradevole.

7° peccato:
– ACCIDIA –
Talvolta mi di provare indifferenza verso la vita o negligenza verso me stessa, ma l’istinto di sopravvivenza mi ha indotto a metterle da parte.

27 risposte a "I peccati capitali"

  1. I peccati sono normali comportamenti umani, tutti li facciamo, poi secondo me il limite che superiamo per considerarlo un vero e proprio peccato ce lo imponiamo noi e la società. Ciò che è giusto e ciò che è sbagliato… La morale.

    Piace a 1 persona

  2. Tutti anche io meno l’avarizia anche se non essendo propriamente benestante con l’età e la necessità sono diventato più attento o parsimonioso.L’invidia che ho è del tipo buono nel senso di mi puacerebbe/vorrei essere come te, non posso, pazienza, comunque ti ammiro. La lussuria non lo considero nemmeno un peccato, semmai sarebbe un peccato non essere lussuriosi! E gli altri…ci sono, siamo umani e non perfetti quindi ci incazziamo, a volte siamo esasperati o stressati e svicoliamo. E sulla superiorità…ci scrissi anche un post, la penso proprio come te…non è tanto superbia quanto rendersi conto che c’è tanta troppa imbecillità in giro che anche uno scimpanzé diventa a confronto un intellettuale…

    Piace a 1 persona

      1. Si lo avevo capito! Deve essere parente del mio! Da smartphone proprio non riesco ad entrare nell’ottica di rileggere prima di inviare!E non conviene disattivarlo perchè poi diventa troppo lento a scrivere con le dita mia che premono su 2/3 lettere insieme ed è un macello lo stesso! 😀

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.