Freak

Con questo caldo una storia agghiacciante ci sta a pennello

Questa non è farina del mio sacco, me l’ha ricordata un blogger un po’ inquieto, qualcuno sicuramente la conoscerà già.

“Manrico ha otto anni, sta giocando nel parco della favolosa villa di famiglia. E’ figlio di un ricchissimo industriale che lo circonda di ogni bene possibile e anche impossibile.
Ugo ha la sua stessa età, passa davanti al giardino e si ferma a osservare l’altro bimbo che si diverte con grande gioia.
Manrico vedendolo si avvicina al cancello e gli dice “beh che cosa guardi? Ti piace la mia miniferrari elettrica? Mio papà ne ha una grande e mi porta sempre a spasso. Tu hai la Ferrari?
“Non ho la Ferrari…però ho una cosa che tu non hai!”
“Non ci credo, io ho tutto e mio papà mi compra ogni cosa che vedo al mondo, ho anche un cavallo e la barca. Il tuo papà ha una barca?”
“N…no, però io ho una cosa che tu non hai, ne sono certo”.
“come puoi esserne certo?”
“Beh, la mia mamma conosce la tua mamma e a volte si fermano a parlare”.
“Davvero? E come fanno a conoscersi?”
“Vanno entrambe dalle Dame della carità che assistono i poveri”.
“Davvero? Allora anche la tua mamma porta i tuoi vestiti usati per i bambini poveri?”
“No, mia mamma ci va per cucinare”.
“Capisco, lei è volontaria in un altro settore”.
“S…sì, così a casa mia si mangia sempre!”
“Beh lo immagino, visto che tua mamma per hobby fa la cuoca. Comunque anche se mia mamma non sa cucinare noi abbiamo il cuoco e tre cameriere e anche il maggiordomo. Tu hai il maggiordomo?”
“No, però ho una cosa che tu non hai…”
“Smettila, ti ho già detto che IO ho tutto e nessuno è più ricco di mio papà e mio papà mi compera il mondo se voglio, me lo dice sempre”.
“Ma io sono sicuro che quello che ho io tuo papà non può comprartelo”.
“Non è vero, non è vero, non è vero. E poi tu sei anche brutto, senza capelli e vestito male. Vattene via che mi sporchi il cancello!”
“Va bene, me ne vado. Però io ho una cosa che tu non hai…ciao!”
“Aspetta! Aspetta! Adesso voglio sapere che cos’è questa cosa, almeno quando torna mio papà me la faccio comprare subito!”
“Ti dico che non te la comprerà mai, cerca di fartene una ragione!”
“Bugiardo! Mio papà mi vuole bene e non mi dice mai di no!”
“Ne sono certo, però quello che ho io non te lo può comprare. Ora devo andare, ciao”.
“Ti ho detto che voglio sapere cos’è la cosa che tu hai e io no. Dimmelo, è un ordine!”
“Va bene, se proprio vuoi saperlo…”
“Allora? Ti vuoi sbrigare? Devo tornare a giocare con la mia macchina nuova. Dimmi che cos’hai che io non ho!”
“Io ho il cancro”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.