Musica · Opinione

A riflettori spenti

Ora che la carovana festivaliera è uscita dalla tv e posso ascoltare le canzoni alla radio esprimo la mia opinione sugli artisti in concorso.

Non è una classifica, ma solo riflessioni personali, pertanto vado per ordine alfabetico.

Achille Lauro – Rolls Royce, ho chiesto al CPS che mi ha in carico per le turbe mentali se possono occuparsi di lui, ma dicono che è tutto finto.

Arisa – Mi sento bene, adesso che lo sappiano può pure togliersi dai piedi.

Loredana Bertè Cosa ti aspetti da me, credo che nessuno l’abbia mai vista con le scarpe, fedele alla divisa da gnocca anni ’70, porta stivaletti e minigonna con una disivoltura più unica che rara. Possiede una gran voce e riesce ancora a far classifica in radio, artisticamente parlando fa sempre la sua porca figura. Mi s-cade sui capelli turchini e la faccia troppo gonfia, peccato perché sarebbe stata bella senza plastica sul grugno.

BoomDaBash Per un milione, sull’onda del reggaeton ti spacco i maron.

Federica Carta e Shade Senza farlo apposta, NC*

Simone Cristicchi – Abbi cura di me, aiutati che il ciel t’aiuta.

Nino D’Angelo e Livio Cori Un’altra luce, NC*

Ex-Otago Solo una canzone, meno male.

Einar – Parole nuove, ma dove…

Ghemon – Rose viola, geneticamente modificate.

Il Volo – Musica che resta, abbiate pietà di noi…e di voi

Irama – La ragazza con il cuore di latta, NC*

Mahmood Soldi, un ragazzo italiano con una canzone molto orecchiabile e contenuto da ascoltare, sono contenta che abbia vinto.

Motta – Dov’è l’Italia, regagliamogli una bussola.

Nek – Mi farò trovare pronto, un bel quasi cinquantenne che si fa trovare pronto pettinandosi come un ragazzotto, non ha capito che non è quel pronto lì che deve funzionare.

Negrita I ragazzi stanno bene, dal Thunder road a Sanremo, hanno fatto il percorso contrario, prima erano grandi adesso sono piccoli.

Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood, mi stava sul culo a XFactor figuriamoci a Sanremo.

Patty Pravo con Briga – Un po’ come la vita, preferisco ricordarla da viva.

Francesco Renga – Aspetto che torni, preferisco ricordarlo con i Timoria.

Daniele Silvestri – Argentovivo, della sua canzone mi è piaciuto Manuel Agnelli.

Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte, NC*

The Zen Circus L’amore è una dittatura, NC*

Paola Turci – L’ultimo ostacolo, la rispetto troppo per scrivere NC*

Ultimo – I tuoi particolari, gli ho già spedito tutto il cioccolato che mi è rimasto dalla promozione che ho finito ieri.

N.d.a.: *NC = non classificato

7 risposte a "A riflettori spenti"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.