amici · comunicazione · LETTURE · LIBRI · qualche pezzo di me · Scrittura

Ma ‘sti libri arrivano o no? Uffa!

L’unica coferma è stata quella di Luca che abita a Lecce, mentre non è ancora arrivato a Daniele di Parma che dista 130 chilometri dal mio paese.

Le poste funzionano in modo, a dir poco, stravangate.
Qualche anno fa spedii, dall’ufficio postale del mio paese, una lettera d’auguri ad una persona che abita a pochi passi dallo stesso ufficio postale.
Nella mia testolina illusa pensavo che la busta, debitamente affrancata dall’operatore delle poste, sarebbe stata timbrata e consegnata immediatamente dal nostro postino.
Dopo una ventina giorni, non avendo nessun cenno di riscontro dall’amica a cui era indirizzata, le chiesi se aveva ricevuto posta, lei rispose negativamente.
Per farla breve: la missiva, anziché fare il percorso per me più logico, fu inviata al deposito di Peschiera Borromeo dove rimase in stallo per qualche tempo, poi passò da Pavia, che è la nostra provincia, e dopo 49 (quarantanove) giorni fu consegnata alla destinataria.
Non aggiungo altro.

Spero soltanto che Neda, Giuliana, Paola, Daniele, Roberta, Giulia, Claudio e tutti gli altri ricevano il libro in fretta e in buone condizioni.
Non oso pensare a quando arriveranno quelli spediti all’estero.
In ogni caso, cari amici, vi chiedo la cortesia di darmi conferma dell’avvenuto recapito.
Io vi darò notizie quando riceverò le vostre lettere che, per adesso, sono ancora in giro.

Ringrazio tutti per l’affetto dimostratomi.

28 risposte a "Ma ‘sti libri arrivano o no? Uffa!"

  1. Ma stiamo scherzando?
    Le poste italiane sono impegnatissime a gestire i loro business finanziari, i conti correnti, le carte di debito, le carte di credito, i mutui, gli investimenti, e poi hanno da vendere libri, abbonamenti e ricariche telefoniche, accessori per la cucina e per il bagno, biglietti del treno, ammennicoli elettrici, decorazioni natalizie, lanterne antizanzare, scalette per cani di piccola taglia…
    E vuoi che avanzi del tempo anche per smistare la tua corrispondenza?
    Su, dai!
    😦

    Piace a 2 people

  2. Sto ancora aspettando (da due mesi) una lettera che un’amica mi ha spedito dalla provincia di Bergamo. Se non è infognata a Peschiera Borromeo o a Verona (centri di smistamento per la zona nostra: provincia di Brescia) prima o poi arriverà con le proprie gambe.
    Prima o poi arriverà anche il libro.
    Piuttosto, hai controllato che ti sia arrivato il bonifico?

    Mi piace

  3. Purtroppo è un’esigenza logistica quella di far convergere tutta la posta nei vari hub dislocati nel territorio. Quando raccolgono la posta, che sia direttamente in un ufficio postale o nei punti esterni, questa è dirottata tutta al primo centro di smistamento e solo qui avviene una prima selezione per aree. Da qui la strada per arrivare al destinatario può essere breve o lunga dipendentemente da come questo si trovi nel percorso distributivo. Non è detto quindi che una lettera o un pacco spedito a un destinatario con un indirizzo più vicino a noi possa arrivare prima che non ad un destinatario più più lontano anzi, come qui si capisce bene, spesso accade il contrario.

    Piace a 1 persona

  4. Quale potrebbe essere l’alternativa? Un esempio: devo spedire cinque lettere a cinque destinatari diversi e porto le lettere tutte assieme allo stesso ufficio postale. Cosa dovrebbe accadere qui, il dipendente che ritira la posta dovrebbe interessare cinque altri dipendenti per metterli in strada e recapitare a mano le lettere assegnate ad ognuno di essi?
    Sarebbe una cosa impossibile da fare. Occorre per forza di cose far convergere le cinque lettere (indipendentemente dalla loro destinazione finale) insieme a tutte le altre che l’ufficio postale ha preso in carico nella giornata, al primo centro di smistamento utile.
    C’è dietro tutta una matematica di ricerca operativa che deve tenere conto di una quantità di variabili non indifferenti.

    Piace a 1 persona

  5. Viene da ridere al pensiero che con tutta l’informatica e la tecnologia e le distanze di fatto azzerate da trasporti sempre più veloci le nostre poste seguono una logica tutta loro! Secondo me hanno calibrato il sistema per fare in modo che arrivino per Natale! 😀

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...