AMORE · animali · Cronache collinari · Lifestyle · Opinione · qualche pezzo di me · Stombrini

Bellidadio!

Questa mattina sono uscita per la solita scarpinata.
Il cielo non prometteva clemenza, ma ero stufa di sottomettermi al suo broncio, quindi l’ho sfidato.
Con la sola aggiunta di un giacchino sulla canotta, escludendo lo sterrato perché troppo fangoso, mi sono incamminata lungo un percorso misto con qualche salita leggera.
Ma, visto che in quella direzione iniziava a piovere, dopo un paio di chilometri ho deviato verso un grigio meno denso, prendendo una strada piuttosto faticosa a causa di parecchie rampe ammazza cuore in salita e strappa tibiali in discesa.
Una strada stretta molto sconnessa piena di buche e frane, che solitamente i ciclisti percorrono in discesa, ma io preferisco sempre farla in salita perché la discesa mi distrugge i piedi.

Giunta quasi alla fine dell’ascesa ho incrociato un trio che mi ha fatto pensare a quanto può essere bello vivere momenti di armoniosa complicità.

Erano lei, lui e cagnulé.
Tutti e tre giovani, belli e semplicemente sereni. Stavano facendo il percorso contrario al mio.
Lei viso simpatico e carino, in corsetta lenta, poteva essere un’atleta in allenamento perché indossava una maglia della nazionale azzurra.
La disciplina posso solo supporla, visto il suo fisico con muscoli grandi, la statura inferiore alla mia (io sono 1,65), escluderei maratona e atletica leggera, forse corsa campestre o addirittura sollevamento pesi, poiche l’allenamento aerobico è fondamentale in ogni genere di sport.

Lui, un bel ragazzo alto e atletico, l’accompagnava in bicicletta, e teneva al guinzaglio un cucciolone di taglia medio piccola con adeguata pettorina sportiva, che trotterellava di buona lena più veloce di tutti.

A un certo punto, cagnulé si ferma per annusare l’erba e marcare il percorso, lui blocca la bici dicendo a lei “petta, petta, petta” (aspetta), lei li supera mi guarda e ride vedendo che sto ridendo anch’io.
Mi salutano e appena il peloso ha compiuto il suo rito riprendono l’allenamento in allegria.

Bellidadio! Avrei voluto essere uno qualunque dei tre.

 

17 risposte a "Bellidadio!"

  1. A parte l’incontro incantato, c’è una cosa che spesso penso ed è che, se fosse per me, il percorso ideale sarebbe tutto in salita perché le discese non piacciono nemmeno a me anche perché non danno soddisfazione! Il guaio è che se si sale poi bisogna scendere!E allora immagino una roba che uno parte, arriva su e poi…prende un ascensore e torna giù eliminando tutta la parte sgradevole!😂 Poi va beh, ad avere coraggio magari uno torna in parapendio…ma non è il mio caso!😬

    Piace a 1 persona

      1. Ah ecco…io no, di solito salgo su un paesello che sta in cima a un cucuzzolo oppure arrivo ad un passo ma in entrambi i casi arrivato su poi torno indietro per la stessa strada. Non ho alternativa insomma!

        Piace a 1 persona

      2. Ecco…sicuramente c’è più varietà!Io per trovare qualcosa di analogo dovrei fare 20 – 30 km in auto quindi mi accontento di quel che ho a portata di piedi!😂

        Mi piace

      3. Io sono davvero fortunata da questo punto di vista. Qualcuno definisce la zona dove abito e tutta la valle “il paradiso dei ciclisti”. Se non ci fossero strade disastrate in ogni senso, la sarebbe veramente.

        Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...