Ambiente · comunicazione · Lampostorie di Evaporata · Lifestyle · Opinione · qualche pezzo di me · Scrittura · Selvatica-mente · Stombrini

Languido e dolente

La bellezza di perdersi camminando sulle alte colline

Lasciarsi avvolgere da una malinconia languida e dolente

Assaporare il dolce stiletto dell’ineluttabile solitudine che punge il cuore

La consapevolezza di non saper mai piangere per il male vero

Non porre resistenza all’inquietudine che entra nelle ossa

Cercare in un bosco la vita che fugge ogni giorno di più

Sentire il rumore delle foglie e dei rametti sotto i piedi

La terra che si appresta agli ultimi sforzi in attesa dell’autunno

e trasmette al tuo corpo i segni del tempo che cambia le cose

La natura sa sempre cosa fare quando non è condizionata da estranei

Anch’io mi ritiro dentro una musica che mi copre di oblio

languido e dolente…

Oche, cavalli, mucche, Broccoletto,
fango, fiori, piante,
sentieri, boschi, boschina, prati,
passi, tanti passi fatti con loro:

gli amici che incontro

6 risposte a "Languido e dolente"

I commenti sono chiusi.