amici · BLOG AMICI · Informazioni · Lifestyle · Opinione · TAG

Conosciamoci meglio #Tag

Ho ricevuto due nomine per questo Tag che ha uno scopo davvero invitante: “Conosciamoci meglio”, perciò lo svolgo ringraziando entrambe le ragazze che mi hanno scelta.
La prima nomina è arrivata da Miki Tazzi che suggerisco di conoscere andando a visitare il suo sito.
Lauretta è invece titolare del blog “Diario di una zingara” anch’essa tra quelli che leggo regolarmente e che invito a visitare.

Le regole sono:
1. Seguire il blog che ti ha nominato
2. Rispondere alle sue 10 domande
3. Nominare a tua volta altri blogger
4. Formulare altre nuove 10 domande per i blogger nominati da te. Le domande possono essere su VITA PRIVATA, VIAGGI, CINEMA, ESTETICA, MUSICA, SERIE TV, LIBRI e CIBO
5. Informare i tuoi blogger della nomination
6. Taggare il blog che ti ha nominato nelle risposte

Queste le domande di Lauretta 

accompagnate dalle mie risposte:

1. Qual è il tuo profumo preferito (inteso come odore)? Quello dei libri nuovi, del rosmarino e del pane appena sfornato.
2. Qual è l’animale che ti piace di più? Amo tutti gli animali, ma mi identifico con il lupo e l’aquila.

3. Tacere per quieto vivere o difendersi sempre e comunque? Dipende dalle situazioni, non credo possa esistere una regola assoluta.

4. Qual è la situazione più assurda in cui ti sei trovata/o? Vivere tra gli umani.

5. Qual è la prima cosa che noti in una persona? Se mi guarda negli occhi o ha lo sguardo sfuggente.

6. Qual è la prima cosa che hai cucinato? Una torta.

7. Hai fratelli o sorelle? Sono figlia unica.

8. Per te, vince il cuore o la ragione? Anche qui dipende, possiamo metterci d’accordo.

9. Dove vorresti vivere? In un’Italia più serena e meno martoriata.

10. Qual è il tuo protagonista di libri o film preferito? L’Elfo Legolas film e libro “Il Signore degli anelli”.

Queste le domande di Miki

con le mie risposte:

1. Colore preferito e perché. I miei colori cambiano secondo l’umore, perciò non ho un preferito.
2. Sei sereno/a. Mai stata serena in tutta la vita, almeno non fino ad ora, spero nel futuro.

3. Qual è la persona che vorresti ora accanto a te mentre scrivi. Non un umano, vorrei un animale.

4. Cantante preferito. David Bowie.

5. Oltre allo scrivere, cosa fai più volentieri nel tempo libero. Mi piace scarpinare tra boschi e colline, incontrare Flora e Fauna.

6. Mare o montagna? Montagna in estate, mare in inverno.
7. Pizza o patatine? Pizza!

8. Sulla base delle ultime 3 domande, quando scrivi dove e da cosa sei più ispirata/o. Le ispirazioni arrivano senza che io le cerchi perciò scrivo appunti quando dove e quando capita, poi a casa approfondisco.

9. A che ora scrivi più volentieri? Non ho orari preferenziali.

10. Dalla 1 alla 10 quale domanda che ti ho posto ti è piaciuta di più? La N. 2

Di seguito pongo le mie domande:

1 . Ti piaceva andare a scuola?

2 . Lavori, o hai lavorato grazie alle scuole frequentate?

3 . Se una relazione sentimentale non ti soddisfa hai il coraggio di troncare?

4 . Hai mai visitato un paese in cui ti sentivi a disagio?

5 . Pensi che il cinema italiano attuale abbia attori e registi della statura professionale/artistica come i grandi negli anni migliori del secolo scorso (Fellini, Vittorio De Sica, Monicelli, Sordi, Mastroianni, Totò, Troisi ecc.?

6 . Hai dei bei piedi?

7 . Ritmo o melodia?

8 . Hai mai visto la serie Tv “The Knick”?

9 . Quanto gelato riesci a mangiare in una sola volta?

10 . Hai letto La Bibbia?

Considerando che questo tag è stato già proposto a tanti blogger che seguo, evito le nomine ma invito chiunque voglia partecipare a inserirsi per conoscerci meglio e mettere il link nei commenti onde permettere di farsi leggere.

Buon divertimento!

28 risposte a "Conosciamoci meglio #Tag"

  1. Sdraiata leggevo la BIBBIA e vedevo la punta dei miei bei PIEDINI che battevano il tempo della MELODIA del soundtrack di Cabiria e pensavo che forse sono pochi i REGISTI in gamba oggi forse Virzì e Salvadores.. pensierosa allungo la mano verso il tavolino e mi accorgo che la vaschetta da mezzo chilo di GELATO è vuota … bevo un sorso di acqua e ricordo il DISAGIO provato a Bombay mentre bevendo da un bicchiere di carta guardavo il degrado di tanta povera gente .
    Mi piaceva molto STUDIARE ho imparato la bellezza di culture diverse e sono stata fortunata nel mio lavoro che mi ha permesso di toccare con mano.
    Quale serie dovrei vedere???

    Sherabientot grazie

    Liked by 2 people

    1. Bellissimo intervento Shera, grazie! La serie che mi è piaciuta molto e che, purtroppo, non ha visto la sua terza stagione (perché forse troppo storicamente e mentalmente inpegnativa), parlava di un grande ospedale nella New York del 1900, il Knickerbocker Hospital, noto semplicemente come “The Knick”, dove Jhon Thackery, medico di fama che opera con innovative tecniche di chirurgia, è afflitto da dipendenza da cocaina e si batte per difendere la ricerca illuminata di Algernon Edwards, medico afro-americano formatosi in Europa. uno dei protagosti è interpretato splendidamente da Clive Owen.

      Mi piace

  2. 500 grammi in soluzione unica è quello che ricordo! Ma quando ripulivamo la fiera del gelato ai tempi universitari credo di aver superato il limite!
    Il disagio più grande è stato quello di essere stata cacciata da un hotel dopo poche ore che avevo saldato la prenotazione perché alla titolare infastidivano i bambini! Poi avevo un’altra domanda a cui volevo rispondere, ecco ritorno sul post e poi di dico

    Liked by 1 persona

  3. Ecco, la mia generazione credo non sia fatta era lavorare con gli studi conseguiti! Ho studiato cose che non userò mai nel mio attuale lavoro e nemmeno in quello che vorrei fare in futuro! La Bibbia avrei voluto leggerla, ma ad un certo unto mi sono accorta che bisogna poter credere sempre in qualcosa, ma non necessariamente deve essere Gesù! Ciao evaporata

    Liked by 1 persona

  4. Contenta di averti conosciuta un po di più e contenta nel sapere che la domanda che più ti è piaciuta è quella che piaceva di più anche a me..
    Mi mancano tanto flora e fauna in queste giornate di pioggia 😓

    Mi piace

    1. Lo so, anche a me mancano quando no riesco ad uscire per fare i miei giri in collina, però deve proprio esserci tanta acqua per fermarmi. Oggi l’ho scampata per un pelo, ma faceva parecchio freddo, anche se non lo sento perché sono abituata a muovermi in ogni stagione. 😉

      Mi piace

  5. Vado.
    1 . Ti piaceva andare a scuola? – Erano 5 ore lontano dal terrore, quindi sì, ero molto contenta di andarci.

    2 . Lavori, o hai lavorato grazie alle scuole frequentate? – Sì, ho insegnato.

    3 . Se una relazione sentimentale non ti soddisfa hai il coraggio di troncare? – Sì, sempre.

    4 . Hai mai visitato un paese in cui ti sentivi a disagio? – La Germania. Ci sono stata un mese per motivi di studio, ed è stata la mia unica esperienza all’estero totalmente negativa: una disorganizzazione che chiamarla da terzo mondo sarebbe un insulto al terzo mondo (ho lavorato un anno in Africa: so di che cosa parlo), una sporcizia che non racconto, dovesse mai leggere qualcuno che ha appena mangiato, imbrogli a non finire da parte dell’istituzione (Sprach Institut Heidelberg). Io che da tutti i post in cui sono stata sono ripartita piangendo, l’ultima sera me ne andavo per la strada cantando a squarciagola, come i militari a fine naja, “è finiiita! è finiiiita!”

    5 . Pensi che il cinema italiano attuale abbia attori e registi della statura professionale/artistica come i grandi negli anni migliori del secolo scorso (Fellini, Vittorio De Sica, Monicelli, Sordi, Mastroianni, Totò, Troisi ecc.? – Salverei Tornatore.

    6 . Hai dei bei piedi? – Avevo.

    7 . Ritmo o melodia? – Dipende dai momenti e dall’umore.

    8 . Hai mai visto la serie Tv “The Knick”? – Non guardo la televisione da circa quarant’anni.

    9 . Quanto gelato riesci a mangiare in una sola volta? – Tanto, ma tanto, ma tanto che guarda…

    10 . Hai letto La Bibbia? – Sì. Letta e studiata.
    Come sono andata, maestra?

    Mi piace

    1. Grazie per aver accettato l’invito. ❤ Ahhhahhhha, maestra io. Sei stata bravissima. Non avrei mai detto che la Germania, paese così presuntuoso, avesse quest epecche. Guardare la tv, secondo me, è guardare le porcate tipo "quqrto grado" "c'è posta per te" o i programmi di Barbara D'urso e co.

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...