BLOG AMICI

Il terrore senza speranza (di Donato Desiderato)

Ognuno griglia a modo suo.

Non si è obbligati a guardare,

ma questo è il mondo in cui viviamo.

Precaria

Vado verso la luce nuda i suoi fianchi
amato armato a crudo ecco è Aleppo
Non ho più sonno solo argento livido
sangue a veleno ribollo nella tonnara

vita mia fa la morte di tutto il lutto
Lotto per fede e non voglio più pace
La voce pugnace la strage innocente
ogni momento è perduto e nessuno

vi vendicherà. La rosa è nella carne
la verità è esplosa e ora che banale
piove odio sul dolore qui si riposa

I sogni sono macerie non cibo e acqua
Paradiso morto del mondo lo specchio
suicida, ricada su di noi la sua disgrazia

View original post

One thought on “Il terrore senza speranza (di Donato Desiderato)

  1. Hai fatto una poesia struggente dopo la tragedia di quei 80 molti bambini uccisi durante l’attacco che non ha senso. Non si può dire che mi piace, ma si sentono disgusto per questi assassini per precedono la sua politica alla vita di innocenti.

    Liked by 2 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...