Lifestyle · Report

Ecco il malloppo

La scorsa settimana ho scritto del pacco Marshall inviatomi dagli amici di Trieste, ed ho promesso che ne avrei raccontato il contenuto.

Partiamo dall’inizio con la visione 😉 delle prelibatezze

Il malloppo
Il malloppo

In ordine di sparizione

😀

I crostoli di Ros.

Deliziose frittelle fatte in casa, con ingredienti descritti sulla confezione

Spettacolari frittelle
Spettacolari e ormai scomparse

Due mattoni di marzapane di un’antica pasticceria austroungarica

Orgasmo garantito
I mattoncini, desaparecidos pure loro.

un pane di grano saraceno e noci

20170124_180952
Praticamente un pasto completo e completato

Pere essicate e già finite, favolose!

bučna marmelada = Marmellata di zucca

želatina linona & ingver = gelatina di limone e zenzero

kutinova marmelada marmelada = marmellata di mele cotogne

marmellata di uva fragola (dalla pergola di famiglia) preparata da Sav.

Quanto sopra elencato è ormai parte di me

😛

Le restanti ghiottonerie sono in fase di assaggio

grozdni sirup = sciroppo d’uva (refosco)
paradižnikova marmelada = marmellata di pomodori
melonina marmelada = marmellata di melone
džem mandarina = marmellata di mandarini
džem sliva = marmellata di susine
džem limona = marmellata di limoni
džem figov = marmellata di fichi
džem pomaranča = marmellata di arance
domača muškata marmelada = marmellata di moscato
brusnice v medu = mirtilli rossi nel miele

Olio di oliva extravergine 100% bianchera (amaro perché le olive sono state colte in anticipo in modo da ottenere una maggior quantità di polifenoli idrofili).

Un vasetto di olive bianchera in salamoia (albero del giardino di famiglia), per capire quanto piccole sono e perché l’olio bianchera è così raro.

Un vasetto di polvere di scorza di mandarino (per cucinare).

Un pacco di grano saraceno della Slovenia (per info vai su www.my3place, post “Ceno saraceno“).

Un pacco di fusi istriani (pasta tipica artigianale dell’Istria).

Nota:
Gli agrumi provengono da Portorož/Portorose, Strunjan/Strugnano e Korte/Corte, da coltivazioni familiari.

Continua la degustazione, qui non facciamo prigionieri.

Tiè!
Tiè!

😉

12 thoughts on “Ecco il malloppo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...