Uncategorized

Due o tre cose che ho capito dopo Masterchef

Un bel post ricco di opinioni che condivido pienamente.

Hic Rhodus

1452119248-giudici-masterchef5.jpgMasterchef, come X Factor, Ballando con le stelle e molti programmi di successo della televisione, sono definiti ‘talent’ (QUI una carrellata di quelli più noti) creando confusione nel pubblico. La natura di tale confusione è interessante e meritevole di un piccolo post come questo che si cala nel filone – abbastanza praticato qui su HR – della riflessione sui mass media e i social, e di come questi condizionino in qualche modo il nostro pensiero e il nostro agire.

Senza scomodare grandi filologi e massmediologi registriamo innanzitutto la definizione che di talent show offre il dizionario Garzanti:

genere di spettacolo televisivo per la scoperta di nuovi talenti da lanciare nel mondo dello spettacolo, in cui i concorrenti, specialmente cantanti o ballerini, si affrontano in gare a eliminazione.

Le parole chiave sono ‘spettacolo’ e ‘gara’; è in maniera assolutamente ancillare a questa coppia, e in particolare al…

View original post 1.452 altre parole

9 thoughts on “Due o tre cose che ho capito dopo Masterchef

    1. Neppure io li guardo, ogni tanto mi capita di passarci su zappingando. L’unica cosa certa è che i Signori CHEF giudici, oltre a intascare soldi con le loro panzane, ne intascano a iosa prestando la propria immagine per pubblicizzare cibi prefabbricati che vanno contro tutti i loro principi professionali. Che tristezza!

      Mi piace

  1. lo sai Nadia che son contro questo tipo di programma l’unico che ora seguo è Masterchef The Professional dove a concorrere sono cuochi professionisti almeno nessuno bara si sa che lavorano in ristoranti e quindi anche la gara è molto tosta…

    Mi piace

    1. Anch’io trovo tutti i cosiddetti “talent” poco veritieri e di una noia mortale. Quando ci capito dentro è perché sono in fase zapping oppure quando nei vari talk show serali invasi da politicanti ladri, bugiardi e infami, la disperazione mi porta a guardare qualunque cosa per non peggiorare i miei incubi notturni.

      Mi piace

  2. A me annoiano. Tralasciando la parte commerciale, ho sempre pensato che chi li guardasse criticasse troppo persone che non conosce, addirittura trovo allucinante chi critica il piatto… mai cucinato in vita loro e chi li guarda si sente in grado di giudicare! Perché hanno visto come cucinano e come impiattano, allora SANNO che farà schifo. Posso capire uno chef che ha l’occhio, ma la persona comune che più che cucinarsi la pasta non fa, come può giudicare? Come quelli che giudicano l’arte contemporanea paragonandola ai vecchi maestri ma dei maestri non sanno nulla. Quando sono costretta a vederli, prendo il cellulare e scrivo, ormai i programmi televisivi mi hanno stancata.

    Mi piace

    1. Io accendo la tv solo di sera dopo cena e in cinque minuti sono già stesa a dormire, perciò posso affermare che ne vedo ben poca. In ogni caso hai ragione, leggo su Twitter critiche potenti di gente che ci mette l’anima per seguire qualunque show del piffero.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...