EVAP-I-RATA (Evapirata) · Freak

HAN SCRITTO NADIA SULLA PENNA

...
Diario n. 21

Sto scrivendo sul mio diario a mano, con una penna che porta il mio nome. Me l’ha regalata un’antica amica di un ormai non più esistente social network assai più bello di quelli che sto frequentando ultimamente.

Scrivo della mia vita dei miei giorni e delle mie notti senza sonno e con troppi sogni pesanti, pensanti, penetranti dentro il mio povero cervello mai libero e mai sereno come non ho sereni né cuore né anima, chissà perché questo fato è toccato proprio a me, che avrò fatto per infatarmi così infatatamente?
Ma che domande del cazzo, come posso cadere così in basso?
E scriverlo, anche. Pubblicamente, anche.
Senza ritegno e senza pudore, sto diventando.

Mi distrae il suono di un uozzap che arriva dal cellulare. E’ un amico che augura buon week end. Già…grazie rispondo io, che sia buono anche per te. Per lui lo sarà davvero un fine settimana, lui lavora, ha una famiglia, ha la casa al mare, persino la barca che ostenta sui social network. Grazie, ma vaffanculo va. Sarò il pirata della tua barca dove vorresti portarmi per scoparmi almeno una volta ancora.
Uffa ma dove sto andando con questo post, volevo solo scrivere due righe con la penna che porta il mio nome e sto mandando affanculo un gentiluomo che pensa a me mentre sta con sua moglie. Che carino!

Dovrei essere lusingata? Lusingata come quando quell’altro mi chiede, per ricordo del nostro ormai appassito amore(?), le immagini pornoerotichesessualmorbose che abbiamo fatto insieme l’anno scorso.

Ma per piacere…

Che tristezza queste lusinghe.

...
Toh, qui sono nuda

16 thoughts on “HAN SCRITTO NADIA SULLA PENNA

      1. Se accetti un mio modestissimo parere (per quel che può valere), potrei dirti, Nadia, che a lasciarsi metaforicamente trasportare dalla penna magica o, che ne so, da qualsiasi altra diavoleria – dal momento che dovrebbe trattarsi di un diario -, se alla fine vien fuori qualcosa di genuino, non c’è nulla che potrebbe nuocere a nessuno. Certamente non nuocerebbe ad un lettore non coinvolto, magari potrebbe servire a chi scrive per avere migliore tracciare del suo percorso o anche solo per sorriderne con buona ironia.
        Ecco, detta la banalità, ora mi ritiro mestamente 🙂

        Mi piace

  1. Grazie Nadia. 🙂 Di certo c’è che dovrei imparare a rileggere prima di premere su invio ad un messaggio, anche solo per evitare obbrobri di cui sopra. A volte in realtà rileggo, ma sempre troppo tardi 😀 …vabbè, ormai è andata così 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...