Uncategorized

Londra caccia gli italiani

Leggete e meditate.

Il simplicissimus

Anna Lombroso per il Simplicissimus

È bastato dire “mettetevi nei loro panni”, “provate a presentarvi dove nessuno vi vuole”, che eccoci serviti: il ministro dell’Interno  inglese Theresa May in un editoriale sul Sunday Times interpreta in salsa britannica la libertà di movimento nell’Ue, come dire fermiamo quelli che pretendono di venire qui e approfittare del nostro Welfare, delle nostre garanzie, dei nostri diritti senza avere un contratto in tasca.  Non sappiamo se la dichiarazione della May sia un auspicio o l’annuncio di un vera e propria limitazione della libera circolazione dei cittadini compresi o primi tra tutti  i 57mila cittadini italiani arrivati in Gran Bretagna tra marzo 2014 e lo stesso mese del 2015, una percentuale non piccola dei 330 mila nuovi  immigrati  che hanno guardato con speranza le bianche scogliere di Dover o preferibilmente i corridoi degli aeroporti   londinesi.

Hanno già un soprannome “benefit cheaters”,truffatori del welfare, sospettati…

View original post 724 altre parole

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...