LETTURE · LIBRI · Opinione

ZAPPING SUI LIBRI

La mia poltrona di lettura
La mia poltrona di lettura

A prescindere dai gusti personali del lettore c’è una qualità, secondo me, importante che appartiene ai cinque libri che ho pubblicato sino ad ora. E’ la possibilità di fare zapping. Ossia non avere l’obbligo di leggerli uno per volta fino in fondo per riuscire a capire tutto o non dimenticare le pagine lasciate in sospeso il giorno precedente.
Trattandosi infatti di raccolte di racconti brevi e brevissimi, (si va dalle due righe alle venti pagine come massimo, ma la maggior parte degli scritti si risolvono in tre/quattro pagine), è possibile saltare spensieratamente da un libro all’altro, curiosare tra le pagine di tutti quanti contemporaneamente leggendo un titolo che vi ha colpito alla numero ottanta, oppure decidere di iniziare a leggere dalla fine e non dall’inizio come succede con i romanzi.
Credo sia una gran bella comodità per chi non predilige solo ed esclusivamente il romanzo o il mattone da ottocento pagine.
Qualcuno erroneamente crede che un racconto breve sia privo di trama o sia meno importante di un romanzo. Probabilmente non ha mai letto racconti interessanti, non dimenticate che grandi scrittori come Italo Calvino, FranK Kafka, Guy De Maupassant, Giovannino Guareschi, Anton Cechov, Carlo collodi hanno scritto fior di racconti brevi che sono diventati autentiche perle, per non parlare di Amy Hempel, maestra del racconto, che Chuck Palaniuk ha definito “Dea degli scrittori”.
E’ sottinteso, ma è meglio scriverlo chiaramente, che io non mi paragono certo a nessuno di questi grandissimi che appartengono all’Empireo della scrittura, voglio solo invitarvi a credere in chi scrive storie usando poche parole, a fidarvi di chi non allunga il brodo con dettagli spesso superflui se non addirittura inutili e fastidiosi giusto per “arricchire” la narrazione che diventa pesante e farraginosa.
Dal momento che siete lettori del blog vi invito a leggere anche i miei libri che potete trovare cliccando qui

https://evaporata.com/pubblicazioni/

Questi libri hanno anche il vantaggio di costare poco: gli e-Book da 1,90 a 2,90 € massimo, il cartaceo da 8,50 a 10 €.
Mi sembrano accessibili sia per costi sia per impegno di tempo.
Insomma datemi fiducia, acquistate i miei libri e se non vi piacciono scrivetelo senza alcuna riserva né pietà sul mio blog.
Io non censuro e non ho paura delle critiche.
Grazie per la stima e la pazienza che mi donate ogni giorno.

Scrittrice surreale come le sue storie
Scrittrice surreale

13 thoughts on “ZAPPING SUI LIBRI

  1. Io adoro il romanzo da ottocento pagine ma il racconto breve o il racconto in generale è molto difficile. e’ complicato condensare in poche pagine significati e trame interessante 🙂
    Leggendo gli autori che giustamente hai citato si ha un’opinione diversa e migliore su questi scritti che spesso vengono bistrattati…
    Appena ho un po’ di possibilità e di tempo sicuramente leggerò una delle tue pubblicazioni 🙂
    A presto!

    Mi piace

    1. E’ proprio quello che intendevo io, il lettore ha paura di rimanere a bocca assciutta leggendo un libro di racconti brevi. Certo è necessario abituarsi a questo tipo di letture, ma ti assicuro che se lo scrittore è bravo riesce a condensare in poche pagine un romanzo di duecento cartelle. Oltretutto i racconti che scrivo io potrebbero tranquillamente essere dilatati e trasformarsi in autentici romanzi. Talvolta è l’idea di base quella che conta tutto il resto può essere paragonato all’acqua che allunga il concentrato per fare un brodo. 😀

      Liked by 1 persona

  2. Leggerò , yes yes yes….anch’io scrivo, short stories, 800 /1000 parole, solo inglese. NOIR…oggi parto, al rientro aggiornerò il mio blog con qualche dettaglio in più. You are never alone with a book.
    Bella la tua foto.

    Mi piace

  3. Le opere migliori hanno il dono della semplicità e sinteticità. Solo pochi, grandissimi autori, ne sono capaci. Personalmente preferisco la lettura di romanzi lunghi, se non di saghe. Per quanto possa sembrare strano, trovo più difficile la lettura di un racconto breve, che richiede maggior attenzione e concentrazione, dato che, se ben scritto, ogni sua sillaba dovrebbe avere un peso eccezionale, un gusto speciale da assaporare con attenzione. Inoltre, trovo faticoso abbandonare in fretta atmosfere e personaggi di un racconto per tuffarmi nel successivo. Non ho mai letto nulla di tuo e sono certo che i tuoi racconti possano essere belli e stimolanti. Le mie sono considerazioni generali. Personalmente ho persino scritto haiku, ma la mia dimensione è quella del romanzo e, sebbene, cerchi di scrivere pagine che abbiano una loro magia autonoma, credo che un’opera vada letta dalla prima all’ultima riga, anzi, per conoscere un autore, andrebbero lette molte delle sue opere se non tutte. Insomma, non mi sento tipo da zapping, ma certo troverai tanti altri che lo sono. In bocca al lupo!

    Liked by 1 persona

    1. Ti ringrazio per questo commento per me molto interessante. Mi piacerebbe che tu leggessi i miei libri e mi dessi un parere spassionato, ma temo che t’innamoreresti delle atmosfere che so creare in tre sole righe e mi danneresti per avertele tolte troppo in fretta. Prendila pure come una sfida. 😉

      Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...