Uncategorized

Johnsmith Esposito e l’Ispirazione

Da Articoliliberi

Frank Iodice

Ricardo SallesJohnsmith Esposito era appena arrivato nella Contea più strana degli degli Stati Uniti, il paese di Twenty Miles, al confine sud dell’Illinois. La gente entrava e usciva dai supermercati, si riparava da una pioggia gentile, quasi tutti avevano lo stesso volto innervosito. Johnsmith Esposito stava aspettando qualcuno davanti all’ingresso di un centro commerciale che era il fiore all’occhiello del paese. Una rampa che veniva dall’autostrada gli passava proprio sotto il naso, si respirava aria di bufere lontane che si ostinavano a farsi sentire vicine; era l’anniversario della fine del mondo, nel pieno di una catastrofe culturale, ma i passanti non sembravano neanche preoccupati.

Nel parcheggio rovinato da una disperata ombra fatta di cemento e pioggia camminavano gli schivi abitanti del paese; Johnsmith Esposito pareva il più triste, visto così, da lontano. Indossava una giacca sottile che metteva in risalto l’eleganza dei suoi lineamenti e l’onesta corpulenza della figura, umana oltre…

View original post 817 altre parole

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...