CULTURA ARTE · Opinione · Scrittura

I PIRATI DI #SCRITTURA28

 

La Mail di oggi da Calamoscrittorio di Monia Papa:

“I pirati sono corpi immersi in un fluido…

Quindi noi di #Scrittura28 riceviamo una spinta, dal basso verso l’alto, che ha la stessa intensità del peso del fluido che con il nostro corpo spostiamo.
Perché sì, uno spazio lo occupiamo. Anche se non sempre è lo spazio siderale. Anche se (troppo) spesso è uno spazio molto più triviale. Altro che stelle. Una stalla in cui ci sentiamo soffocare.
Ma poi succede. Un gioco senza pretese può stuzzicare la tua voglia di nuotare. A te è successo questo con #Scrittura28? Il tuo corpo, la tua presenza, senza cui questa esperienza non sarebbe stata la stessa, da questa bizzarra ed entusiasta traversata si è sentita stimolata?
Per questo penultimo giorno di #Scrittura28 vorrei raccontassi se ti va, come ti va, dove ti va, la spinta che ti ha dato e ti ha lasciato questa esperienza qua.”

 La mia risposta:

“Questa esperienza qua”…per me è la prima.
Infatti è la prima volta che partecipo a un progetto, esperimento, gioco, o comunque lo si voglia chiamare, “di gruppo”.
Sì di gruppo, però un gruppo dove ognuno poteva manifestare la propria scrittura nel modo a sé più congeniale, tenendo come unica cornice il “tema del giorno”.
Questa è stata la spinta dal basso verso l’alto che ho ricevuto da questa idea di Monia Papa.
Perciò mi ci sono immersa a capo fitto divertendomi e cogliendo nuovi spunti per la mia “creatività” o, piuttosto, necessità di comunicare scrivendo, idee, umori o malumori, manie e malinconie.
Partecipare a #Scrittura28 mi ha rallegrata, stimolata, intrattenuta e mi ha dato l’opportunità di conoscere e interagire con altre persone che, a vario titolo, scrivono, senza sentirmi in competizione (cosa che detesto) ma apprezzando le loro peculiarità, facendone oggetto di apprendimento ed esercizio culturale, con la massima leggerezza.

Ringrazio innanzitutto Monia Papa, (che potete conoscere e apprezzare cliccando il link sotto riportato), per aver “buttato” in mare il vascello di #Scrittura28.

http://calamoscrittorio.wordpress.com/

E ringrazio tutta la ciurma con la quale ho navigato serenamente su questo vascello, tenendo presente il fatto che io non so nuotare!

Evaporata guarda e impara.
Evaporata guarda e impara.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...