Freak · Opinione

IL MONDO E GLI UMANI

Il mondo e gli umani. Il mondo, inteso come pianeta terra, è degli umani poiché loro sono la razza dominante.

Il mondo degli umani ci invia ogni giorno miliardi di input che si mescolano tra loro. Dentro e fuori casa ci vengono a prendere, a chiamare ovunque noi siamo.

Arrivano immagini sovrapposte e scomposte. Uomini potenti di tutto il mondo parlano tra loro, di noi, di loro, dei noi loro, perché noi siamo loro. Li abbiamo messi lì a dirci che cosa dobbiamo fare, e loro ci usano poiché siamo “cosa loro”. E noi non capiamo perché loro fanno ciò che è contrario al nostro pensiero. Ma qual è il nostro pensiero? Non lo sappiamo più, forse non lo abbiamo mai saputo. Ma ora più che mai nessuno sa più qual è il proprio pensiero. Perché siamo fusi e confusi da una faccia bella e famosa che si stende su un volto straziato di una guerra che ormai non si sa più che guerra è. Magnifici corpi di donne e uomini belli, giovani, sani, simili a dei, accatastati alternativamente a corpi morti di vittime straziate da una bomba, da un naufragio, da un folle kamikaze.

Come in un orrido antico gioco shanghai  alziamo una bacchetta/gamba stupenda di donna coperta da una lussuosa e sensuale autoreggente a illuminare una scena di calda, rassicurante leggerezza d’animo, ma appesa a questa gamba ne “tiriamo” un’altra smembrata con pezzi di carne e sanguinolenta e ossa smembrate. E l’istante successivo arriva una cornice piena di serena felicità famigliare con tanta bella gente che fa festa davanti a una tavola imbandita con ogni ben di dio a disposizione di chiunque si presenti a quella festa offerta da un brand planetario, a seguire il raccapriccio di tragedie di ogni forma e colore infarciscono il pane soffice appena sfornato da un pacioso artigiano che lo offre incartato di grassa armonia.

Ogni forma ogni colore che arrivano dentro i nostri cervelli attraversando gli occhi si mescolano tra loro formando un impasto di visioni confuse e noi scegliamo quello che più siamo propensi a vedere per proteggere la nostra psiche da grevi figure che disturberebbero il nostro falso quieto vivere.

Perché ognuno di noi ha il dovere si sopravvivere alle disgrazie del mondo che non sono nostre, ma che vediamo solo da lontano. Perciò partecipiamo il nostro sdegno più o meno indignati, più o meno convinti, ma comunque sempre rassegnati finché non ci rovinano addosso demolendo la nostra vita.

Guardare
Guardando Lampedusa

4 thoughts on “IL MONDO E GLI UMANI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...