Freak · Scrittura

SARO’ BELLISSIMA…

Ciao Nina dove vai? Stavo giusto pensando a te, hai tempo per un caffè?

Ti ringrazio, ma sono di fretta. Ho appuntamento con estetista e parrucchiere oggi. Ho deciso di rinfrescare totalmente il mio aspetto, farò un trattamento speciale per la pelle del corpo, pulizia viso, magari anche una doccia solare per quel tocco che ravviva. E poi i capelli vanno sistemati, colore e taglio nuovo. Insomma sarò bellissima!

E come mai, spendi un’intera giornata all’istituto di bellezza, tu che detesti perdere tempo nel gineceo della vanità, Mi nascondi qualcosa?

Beh…effettivamente…

Dai dimmi non farmi stare sulle spine, un uomo nuovo?

Mmhmmhmmh…più o meno.

Giuro che non lo dico a nessuno, dimmi tutto sai che di me ti puoi fidare.

Ti dico solo che è un personaggio.

Addirittura un personaggio?

Sì è molto importante, ma non in senso teatrale, ossia anche in quel senso, ma…

E’ un cantante? Un cantante che ti ha si fila, caspita è italiano o…

Ma no! Che cantante, non è un personaggio dello spettacolo è…insomma  è uno che potrebbe cambiare la mia sorte, e io voglio presentarmi al meglio.

Quindi non è un incontro galante, ma di lavoro, visto che da un po’ dici che hai voglia di cambiare.

Entrambe le cose. E’ l’incontro ravvicinato con un tipo che sta a capo di un impero, quindi se riesco a conquistarlo potrei cambiare la mia vita in modo definitivo. Ormai funziona così dappertutto, una donna carina che entra nelle grazie di uomini importanti trova tutte le porte aperte anche se non ha un briciolo di talento. Un po’ come essere la donna del “boss”, cambia tutto no?

Certamente,ma a te il talento non manca, non ti servono questi espedienti miserandi… e da dove salta fuori questa novità, dove lo hai conosciuto?

Che c’entra, mi sono stufata della solita vita e voglio dare un taglio netto perciò ho deciso per questo incontro. Non posso dirti niente adesso, devo scappare altrimenti faccio tardi. Vedrai sarà una grande sorpresa per tutti!

Va bene…vi vedete questa sera?

No, domani.

Domani? Ma, domani è Natale!

E che importa, lui non è il tipo che santifica le feste, se ne frega del Natale, anzi proprio non lo sopporta. Un po’ come me, lui ha motivi differenti, ma il risultato è lo stesso. Ora vado, ciao!

Appena puoi chiamami, voglio sapere tutto!

D’accordo, saprai…tranquilla che saprai…

Trascorse l’intera giornata tra cabina di massaggio, maschera facciale, scelta di smalti per unghie e colore di capelli.

Alla fine uscì pronta per un servizio fotografico su Vogue, mancava solo l’abito griffato, ma a lei stava bene qualunque cosa mettesse addosso, così minuta e proporzionata poteva permettersi gli anfibi o il tacco dodici, doveva solo scegliere lo stile che l’umore del momento suggeriva.

Tornata a casa con la pelle di viso, mani e corpo liscia come seta, i folti capelli lucenti come le unghie coperte di smalto color azzurro metallizzato. Si liberò degli abiti, poi si distese in poltrona e s’addormentò profondamente poiché tutti quei trattamenti oltre a rilassarla l’avevano anche stancata parecchio.

Si svegliò che la mattina di Natale era già avanti un po’: quasi mezzogiorno!

Si stiracchiò tranquillamente, andò in bagno a controllare il risultato del giorno precedente. Vide che era ancora perfettamente in ordine, diede solo una sistemata ai capelli, poi cominciò a prepararsi per il grande appuntamento.

Entrò in camera da letto, vide il materasso nudo e la biancheria pulita e profumata pronta per il cambio settimanale.

Afferrò sicura il lenzuolo candido, attraversò il soggiorno ed uscì sul balcone, lo stese per tutta la lunghezza, poi lo arrotolò. Annodò saldamente un capo alla ringhiera, e con l’altro compose un bel cappio dentro il quale infilò il collo sottile.

Salì sul bordo e si lasciò cadere nel vuoto. Il volto sorridente e un ultimo pensiero in mente:

“Sto arrivando, e quando mi vedrai sarò bellissima. Preparati Satana”.

FANT077

14 thoughts on “SARO’ BELLISSIMA…

    1. Queste persone che invidiano il sano, spontaneo, sincero, spudorato, stucchevole, scaramantico, stressapalle, stronzissimo pessimismo di una povera disgraziata che si chiama Evaporata. Insomma, non posso nemmeno rovianre le feste degli altri in santa pace. Mi si vuol togliere anche questa piccola, magra, smunta soddisfazione. Me tapina (come diceva Zio Paperone quando perdeva un cent.) che sarà della mia sciagurata esistenza? 😉 Il grande Stelio mi onora di un controcanto! 😀
      Cosa posso volere in più dalla vita? 😀

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...