Lifestyle

INNAMORAMENTI D’ESTATE

Gli innamoramenti estivi, quelli da spiaggia per fare un esempio, sono assai frequenti e quanto mai fragili. Si accendono facilmente, divampano, ma si esauriscono quando il sole non scalda più.

A me non succede per il semplice fatto che da anni non ho vacanze estive, e inoltre non amo la vita da spiaggia, quindi sono esente.

Ciò non impedisce che anch’io possa inciampare in qualcuno che mi attrae intimamente nelle occasioni consentite dal mio stile di vita condizionato dal lavoro.

Tra i miei svaghi preferiti ci sono lunghe camminate e le corsette in campagna durante le quali talvolta incontro contadini o gente in vacanza a curare il proprio orticello. E così qualche tempo fa accadde che, mentre mi dirigevo verso Altacollina sotto il sole cocente del pomeriggio, incontrai un tipo piazzato in mezzo al campo che stavo attraversando. Cortesemente lui mi salutò offrendomi da bere. Di solito non mi fermo ricambio il saluto e vado avanti, ma lui era così rassicurante e vestito in modo strambo che mi venne spontaneo accettare e fare due chiacchiere per pura curiosità.

Quel giorno la mia passeggiata terminò là perché senza accorgermene, tra una parola e l’altra, arrivò l’ora di tornare a casa.

Dopo un paio di giorni, finito di lavorare, tornai a ripetere il giro apposta per vedere se “lui” c’era. E infatti lo trovai nel medesimo posto a fare lo stesso lavoro. Senza bisogno di alcun cenno mi ci sistemai accanto e rimasi là fino a tarda sera.

Poi divenne un’esigenza vederlo. Quindi appena potevo correvo nel campo dove lavorava e mi fermavo per tutto il tempo possibile. Capii di essermi innamorata di quello strano individuo, ma tra noi non successe mai nulla oltre qualche timido abbraccio durante le notti di luna quando esco volentieri ad osservare il mondo dalla collina.

A fine estate lui mi disse mestamente che la sua stagione di lavoro era pressoché finita, quindi presto se ne sarebbe andato e non ci saremmo più visti. Solo allora ci scambiammo un dolce e casto bacio a labbra socchiuse, in totale silenzio senza farci domande che non avrebbero avuto risposte.

In ogni caso lui sarebbe rimasto ancora qualche giorno perciò restava l’opportunità di prendere accordi per vederci altrove.

Il primo giorno d’autunno, colta da improvvisa nostalgia e desiderio d’amore, corsi da lui per dirgli di non andarsene di restare con me, chiunque egli fosse e comunque fosse.

Giunta in loco notai immediatamente la sua assenza. Mi recai affannata verso la cascina dove c’era un anziano contadino che stava sistemando la legna sotto un porticato.

Gli chiesi immediatamente se conosceva il tipo, mi chiese di descriverlo e lui sorridendo mi rispose: “Sì il Geppo, venga venga è qui che sta riposando”.

E mi condusse dentro uno sgabuzzino dove vidi il mio amore estivo appoggiato contro un angolo del muro, con la solita camicia a scacchi piena di buchi, i pantaloni rossi sgualciti e il cappellaccio informe scolorito dal sole.

Solo allora, in presenza di quel vecchio umano a tenermi lontana dalla mia fervida fantasia, realizzai che quel “tipo strambo” era uno spaventapasseri.

 

 

Ovviamente (detta da me questa parola suona in modo anomalo) tutta la storia è pura invenzione.

L’ho scritta soltanto per confidarvi che in certi momenti sono talmente assetata d’affetto che potrei innamorarmi anche di uno spaventapasseri (e non credo di essere l’unica al mondo).

 

 

Uomo immaginario

 

 

 

11 pensieri riguardo “INNAMORAMENTI D’ESTATE

  1. Bellissimo pezzo. Complimenti.
    Beh, adesso sappiamo com’è il tuo uomo ideale:biondo e snello, veste casual ma non firmato, di poche parole, ama la vita all’aperto, è sempre molto calmo e rilassato, non si scompone mai, ma soprattutto c’è sempre quando serve.
    😀

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.