Freak · Lifestyle

Pensieri sommersi

Tra i tanti argomenti sommersi ed emersi di cui volevo scrivere oggi, nessuno abbastanza leggero per una giornata già grigia di suo.

Quindi ho cazzeggiato senza concludere niente perché ero impegnata a scrollarmi dalla mente i sogni pesanti di questa notte.

Poi ho decido di mettere lo smalto crackle sulle unghie.

Il lavoro è venuto un’autentica schifezza: le mie unghie sembrano affette da una malattia aliena.

Non che la cosa mi preoccupi perché, pur essendo meticolosa osservatrice/curatrice dei particolare, esistono persone che hanno classe qualunque cosa facciano.

Io sono una di quelle.

Vanitosa? No!

Convita? Quanto basta.

Presuntuosa? No, consapevole.

Egocentrica? Sì!

Modesta? Quando serve, senza falsità.

Corretta? Con chi lo merita, sempre.

Cattiva? Se devo difendermi, sì.

Fasulla? Mai.

Anticonformista? Che significa?

Libera? Di pensare e scrivere ciò che voglio senza paura. Per il resto: la libertà dentro un corpo umano è relativa e molto approssimativa.

Totalmente libera da pregiudizi! Senza ombra di dubbio.

Ed ora esco con queste unghie irriverenti perché mi piace esporre le mani come specchio dell’anima quando incontro qualcuno che non ha il coraggio di guardare negli occhi.

E’ un mondo difficile? Per le mie unghie direi di no.

Le mie non sono così, però sono vere!
Ecco le mie

14 thoughts on “Pensieri sommersi

      1. Il nero non passa mai di moda. Prova a chiedere ai romani che si sono scelti un sindaco nero.
        Comunque il colore nero è più ecologico. Infatti, contrariamente alle altre tinte, non utilizza pigmenti inquinanti.E’ sufficiente un martello… 🙂

        Mi piace

      2. Dici? Vabbè dai facciamo una prova. Vado a prendere il martello, tu prepara le unghie che arrivo a pestartele. Sai preferisco vedere l’effetto su di te, perché se a me non piace poi sono in crisi per coordinare abigliamento e occhiali anche se (tu dirai) il nero va su tutto, io non amo le stonature. 🙂

        Mi piace

  1. ma nelle foto sono le tue????
    Per inciso, sottoscrivo tutte le definizioni che hai dato di te stessa facendole mie; ma a me mi ci è voluto l’aiutino: tu ce l’hai fatta da sola. E dico niente!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...