Insofferenza

CHE C’E’ DI NUOVO

 

Che c’è di nuovo? Mi chiede la triste finestrella che si apre nel social network.

Cosa vuoi che ci sia, le solite cose. Poche belle e tante brutte. Qualcuno sarà sereno, qualcuno felice, la maggior parte dell’umanità è preoccupata, probabilmente.

Ma, detto tra noi, non me ne frega niente.

Tutto sommato non me ne frega niente di niente e di nessuno. Da sempre.

Ho cominciato da piccola ad inventarmi qualcosa per cui interessarmi.

Ho sempre fatto finta di crederci, facendo finta di non saperlo che facevo finta.

Ma adesso sono troppo grande, anzi troppo vecchia, per continuare così.

Adesso la parte di me che non ha mai voluto essere qui sta diventando dominante ed io sono stanca di spingere l’uscio per chiderla nello sgabuzzino, non ho più voglia di fare tutta ‘sta fatica.

Tanto la situazione è sempre la stessa.

Da Lontano, ‘na tragedia planetaria.

Da media distanza, tragedie a tutto spiano.

Nei paraggi, un po’ così così, un po’ si tira a campà, un po’ chissenefotte, quando so’ apposto io gli altri vaffa.

Da vicino, c’è chi piange perché non cià soldi e la figlia ventenne fancazzista deve uscire la sera con gli amici e le dà il cazziatone se non li trova. C’è chi si mangia un sublime cervello giocando colle macchinette del videopoker. C’è chi cià due bellissimi gemelli appena nati, si fa un mazzo a ventola ed è comunque soddisfatta. C’è chi ha due ottuagenarie scassacazzi sulle spalle, ma se la fa andare bene uguale tanto così è la vita e basta farsi un po’ di vacanze ogni tanto, arrivare a casa quando loro sono già a letto così non le sente e poi “io mi accontento di poco”. C’è chi cià l’eroe in casa, e beata lei. C’è chi nell’anima cià il sacrificio perenne e non sente fatica mai. C’è chi ha risposte non risposte per ogni argomento perché legge vikipedia. C’è il maestro che adesso è in ritiro. C’è una vecchia zia che non vedo da anni e vorrei salutare prima che muoia, ma abita troppo lontano. E poi tanti altri.

Di gente c’è ne sta tanta, manco solo io.

E non ho mica tanta voglia di starci.

 

 

9 thoughts on “CHE C’E’ DI NUOVO

  1. Mmmmmm…
    Siccome non sempre mi riesce di essere originale, stavolta mi arrangerò con delle citazioni (o simili)
    “Me ne frego”, era un motto delle camice nere, violenta espressione verbale di primati tetragoni a ogni ragionamento logico.
    Preferisco di gran lunga la frase “I care” di M.L. King, preludio di ogni sincero tentativo di comprensione.
    Del resto, già più due secoli fa, un illuminista disse “Ogni cosa, se osservata abbastanza da vicino, è interessante”.
    Non crucciarti ciò che ti circonda è perennemente oscurato dai colori della morte e della distruzione, questa è solo apparenza, in realtà si tratta solo di trasformazione ed evoluzione, in quanto “ciò che vive una volta, vive per sempre” (ennesima citazione).
    Adesso spegni il computer, esci e vai in una zona tranquilla dove si riesce a scorgere il libero cielo, bevine la visione, ascolta l’aria che si muove, stancati di contarne le sfumature, e ricordati che è come al cinema, prima o poi tocca uscirne, e quindi, goditi il film in prima visione. 🙂

    Mi piace

    1. Il “me ne frego” fascista lo conosco e non c’entra con il “non me ne frega niente”.
      “I care” di uno che è morto amazzato per troppo amore verso l’umanità mi fa rizzare il pelo sulla schiena.
      Le visioni per fortuna ho imparato a godermele da un bel pezzo, altrimenti non sarei qui 🙂

      Mi piace

  2. quante volte ho pensato ma che ci faccio qui e qui non intendo nella tua pagina …qui come essere vivente in un mondo che vuole distruggermi e distruggersi…poi guardo una persona a me vicina che da anni vive senza vivere ma non per colpa sua e mi vergogno di lamentarmi e allora vivo questa vita giorno per giorno un giorno ok un giorno meno ok come succede a tutti ….fallo anche tu e vivi ogni momento senza pensare ai perchè non c’è niente di nuovo che magari è peggio del vecchio ..quindi dai coraggio …. un abbraccio grande ..arrivato????

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...