Opinione

L’APOCALISSE

La scorsa settimana, casualmente, sono capitata su un film catastrofico piuttosto attuale poiché parlava della famosa data 22-12-2012, giorno in cui si dovrebbe verificare la fine di uno dei cicli del calendario Maya.

In teoria, avremo eventi naturali di natura planetaria che produrranno una radicale trasformazione spirituale dell’umanità o la fine del mondo.

Nel film questi fatti erano rappresentati da terremoti devastanti, nevicate o grandinate in luoghi inusuali e di proporzioni distruttive, malattie sconosciute ed altre molteplici tragedie già viste in centinaia di altre pellicole del genere.

Il finale metteva in scena cinque sopravissuti, tra cui una donna in procinto di partorire, che giungevano per vie differenti in un tempio Maya in cui si trovava una specie d’altare dove secondo la profezia doveva nascere un bimbo per rinnovare l’umanità e finiva proprio mentre il piccolo vedeva la luce.

Non sto a commentare la qualità dell’opera  poihé, come quasi tutti questi film, era proprio bruttino ma ciò che qui veniva definita “Apocalisse” con opportune scene nelle più importanti capitali mondiali non era altro che una serie di episodi più o meno amplificati che si verificano ogni giorno in ogni parte del mondo, non sto a fare esempi poiché sono straconosciuti.

Perciò l’unica differenza sta nel fatto che l’apocalisse, in atto da secoli in varie parti della terra, nel 2012 dovrebbe avvenire in contemporanea (fatti salvi naturalmente pochi luoghi e personaggi eletti dal volere divino) ovunque.

Insomma: un filmaccio che ho guardato solo per curiosità mentre sgranocchiavo lo spuntino notturno.

Vorrei pertanto tranquillizzare tutti coloro che temono questa fatidica data poiché, se davvero si avverasse la profezia come descritto nel film, non sarebbe altro che una equa distribuzione delle solite disgrazie tra tutti i popoli della terra.

Ogni tanto un po’ di giustizia deve esserci…o no?

 

5 thoughts on “L’APOCALISSE

  1. Si, infatti non si capisce di cosa dovremmo preoccuparci che già non sia presente nel notiziario di ogni giorno…la gente è in preda al seme della follìa, più della metà degli assassini riconosciuti va tranquillamente a spasso impunita, i poveri sono sempre piu poveri e inermi, l’unica economia che funziona è quella basata sul petrolio e sulle industrie automobilistiche, il mare è diventato un cesso, abbiamo ancora centinaia di centrali nucleari in funzione, la tv è sempre piu piena di brutte facce…ma cosa xxxxx ce ne dovrebbe fregare della fine del mondo?…per male che vada, possiamo solo migliorare !!

    Mi piace

  2. La terra come ha avuto il suo inizio dal buco nero ci rientrerà e sarà la fine forse anche di tante sofferenze e ingiustizie
    Si nasce è già comincia la fine,prima o dopo per tutti ci sarà una fine certa è sempre per noi è la morte, peccato però che il mondo finisca distrutto anche nella sua natura per colpa della nostra negligenza ,di certo c’è che gli abbiamo dato una bella mano all’apocalisse 😦

    Mi piace

  3. L’apocalisse non e’ niente di catastrofico, da quando veniamo al mondo sappiamo che prima o poi arrivera’… in qualsiasi momento della nostra esistenza, e non ci avverte di certo. Tutti noi abbiamo un’apocalisse che ci aspetta al varco e non nello stesso istante…e comunque, il film e’ una gran boiata, credo che sia uno dei pochi film che mi sono pentita di aver guardato.
    =(

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...